|

L’immagine dell’Italia solidale: la fila per donare il sangue ai feriti nell’incidente dei due treni in Puglia

Stanno diventando virali le immagini della fila al Policlinico di Bari dove è in corso l’appello per la donazione del sangue. Decine di persone sono in coda per aiutare i feriti nello scontro tra i due treni avvenuto sulla linea Corato-Andria. I donatori sono perlopiù studenti di medicina e specializzandi. Ma in fila – spiega il Corriere del Mezzogiorno –  ci sono anche professionisti e operai di un cantiere edile.

La gente è talmente tanta che è stato istituito un terzo turno di lavoro e un rafforzamento del personale per la banca del sangue.
Tutto è partito grazie al tam tam sui social network:

incidente treni puglia donatori sangue

LEGGI ANCHE > Il racconto dei superstiti: «Ho salvato mio marito tra le lamiere» | VIDEO

La maledizione del binario unico e non solo: le possibili cause dell’incidente tra i due treni in Puglia

Incidente ferroviario tra due treni della Bari Nord | LE FOTO

L’incidente dei treni in Puglia sui giornali stranieri | GALLERY

INCIDENTE IN PUGLIA: DOVE DONARE IL SANGUE

Il Dipartimento Promozione della Salute, del Benessere Sociale e dello Sport, così come concordato con il Coordinamento Regionale delle Attività Trasfusionali (CRAT), comunica che tutti i Servizi Trasfusionali della Regione Puglia rimarranno aperti oggi e domani, 12 e 13 luglio, dalle ore 8.00 alle ore 19.00.

Si invitano, pertanto, le Associazioni e le Federazioni dei donatori di sangue alla massima collaborazione ed i cittadini pugliesi a recarsi presso i Servizi Trasfusionali per effettuare, qualora possibile, la donazione di sangue.
È importante che tutti siano consapevoli dell’importanza di questo gesto di solidarietà, indispensabile a garantire la continua disponibilità di sangue durante questa emergenza.

Al momento da Andria c’è un notevole affollamento del Centro Trasfusionale. L’invito è quello di «recarsi a donare domani mattina, venerdì e sabato mattina, nonché nei prossimi giorni, presso gli Ospedali di Andria, Trani, Molfetta, Barletta e Bari».

Queste immagini però, in una giornata così terribile, fanno bene al cuore. In tantissimi stanno aiutando come possibile dando, inconsapevolmente, l’immagine di una Italia (e di una regione Puglia) solidale, attiva e generosa.