carla ruocco
|

No Carla, lo sciopero dell’Ama non è stato rinviato grazie a Virginia Raggi

Oggi la parlamentare del Movimento 5 stelle Carla Ruocco diffonde il video della sindaca Raggi a Tor Bella Monaca. Così:

TENIAMO ‪#‎ROMAPULITA‬
Primo grande successo della giunta 5 Stelle di Roma. In pochi giorni è stato raggiunto l’accordo salariale atteso da anni dai lavoratori dell’AMA, scongiurando così lo sciopero dei rifiuti. Virginia Raggi si è recata a Tor Bella Monaca dove anni di cattiva gestione dei rifiuti ha favorito il proliferare dei ratti. Sono fatti concreti, soluzioni date in pochi giorni. Noi del M5S governiamo così.

carla ruocco

GUARDA ANCHE IL REPORTAGE: Il grande buco di Tor Bella Monaca

CARLA RUOCCO, VIRGINIA RAGGI E LA VERITA’ SULLO SCIOPERO AMA

Che il sindaco Raggi sia attenta ai problemi della Capitale è un dato di fatto. Stamane non appena è esplosa la polemica dei topi a Tor Bella Monaca Raggi è andata a visitare il quartiere assicurando che questa non sarà una passerella di rito. C’è però qualcosa da precisare, inesatto nel post della deputata grillina: il merito dell’accordo salariale non va alla neoeletta ma all’accordo raggiunto sul rinnovo del contratto di igiene ambientale. Una trattativa che ha coinvolto i sindacati a livello nazionale. Riporta il Corriere della Sera:

La trattativa più difficile degli ultimi anni, che da giovedì sera ha messo attorno al tavolo a oltranza Cgil, Cisl e Uil con Utilitalia e i delegati nazionali, ha subìto diversi colpi d’arresto in una partita giocata tutta sui dettagli. Ma la volontà di trovare la soluzione c’è stata fin dall’inizio. E far quadrare il cerchio sono stati gli aumenti legati alla produttività e flessibilità con la tutela dei posti di lavoro, degli appalti esterni e della sicurezza.

Cosa prevede di preciso il rinnovo? Spiega il Corriere:

In sostanza si è risolta la questione degli aumenti nel triennio 2016-2019 fino a 90 euro, più 30 relativi al welfare. In cambio è passato l’aumento di otto ore in più al mese, arrivando a 38 ore alla settimane invece delle attuali 36: su Roma significano 600 mila ore di lavoro in più all’anno distribuite sugli 8 mila dipendenti Ama. Circa un operaio in più ogni trenta. Il lavoro domenicale diventa ordinario e non più straordinario su base volontaria, un fatto che in pratica porterà al 60% l’operatività aziendale nei festivi che finora era al 30%. Da parte dei sindacati sono scattate maggiori tutele per gli accordi esterni, per le integrazioni e i cambi d’azienda e nel caso di licenziamento individuale decide il giudice se reintegrare il lavoratore o no: il jobs act in questo caso non si attua.

Piuttosto il post della deputata poteva vertere sull’impegno della amministrazione 5 stelle che sta facendo da “watchdog” sulle richieste fatte ad Ama. La neo assessore Paola Muraro ha posto un ultimatum per la pulizia della città, chiedendo interventi straordinari, con spazzamento intensivo e diserbo di erbe infestanti, nelle aree più critiche, da Prati, a via Saponara, ad Acilia, Batteria Nomentana, Quarticciolo e Ostia. E Muraro ha garantito che controllerà di persona.

CARLA RUOCCO E I COMMENTI SOTTO AL POST PER VIRGINIA RAGGI

In tanti stanno facendo notare l’imprecisione alla deputata fra i commenti. «Ragazzi così diventiamo ridicoli! Quale ruolo può aver avuto la Raggi sulla firma di un contratto discusso al livello nazionale», specifica Roberto. E ancora: «Deputata Ruocco, al netto delle buone azioni della giunta Raggi, lei dice una enorme sciocchezza».

— Update —

La deputata Ruocco ha cancellato il post in questione e riadattato il tutto su Tor Bella Monaca.