alessandro di battista putin
|

Giovanni Malagò vuole parlare con Dibba. Lui lo liquida: «Sono al telefono con una persona molto più importante di lei»

Oggi Libero Quotidiano racconta un curioso siparietto accaduto all’aeroporto di Fiumicino.

LEGGI ANCHE: Imitano Dibba e fanno satira su Virginia Raggi: ricevono insulti sui social

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha provato in qualche modo ad agganciare uno dei leader del Movimento 5 stelle, Alessandro Di Battista, incontrato casualmente a Fiumicino.

Dibba stava al telefonino, a quanto sembra con una personalità istituzionale.
Malagò lo ha salutato con il suo tipico approccio da piacione romano. Dibba gli ha fatto segno di essere occupato al telefono in una cosa seria. Il presidente del Coni però non si è arreso e gli è arrivato di fianco ridendo: «ma con chi sei al telefono?». Dibba ha sgranato gli occhi come per dire «ma saranno mica fatti suoi?», poi però un po’ secco ha detto: «scusi, sono con una persona molto più importante di lei». La speranza era che Malagò girasse i tacchi e lo lasciasse in pace. Ma non è stato così. Il presidente del Coni ha allungato la mano sul telefonino del deputato a cinque stelle ridendo : «allora passamela, che sicuramente siamo amici…». Quando il siparietto stava per tracimare, si è fatto avanti rapidissimo l’ accompagnatore di Malagò, Luca Cordero di Montezemolo, che ha preso il braccio del presidente del Coni e lo ha tirato a sé: «dai, che dobbiamo andare. E rassegnati: loro non sono amici nostri…».

 

(in copertina foto ANSA/ANGELO CARCONI)