los angeles tentativo sequestro bambina
|

La mamma si distrae, un uomo tenta di rapire la figlia. Lei reagisce e… – VIDEO

L’incubo peggiore di ognuno di noi. Stare in un negozio, magari con l’altro figlio in braccio, perdere la concentrazione per un attimo mentre la più grande – si fa per dire, ha solo 4 anni – gioca vicino alla porta. Poi spunta una mano che tira via ciò che hai di più caro.

LEGGI ANCHE: ANTONIO MARIA RICCI, IL NOTO PEDIATRA, GIA’ SEGRETARIO DEL PD DI PAVIA, ARRESTATO PER PEDOFILIA

Difficile, davvero, immaginare qualcosa di più spaventoso. E’ successo in un piccolo negozio della contea di Los Angeles, a Victorville, negli Stati Uniti. Per fortuna la mamma che per una sola frazione di secondo ha guardato altrove, verso la cassa, ha avuto una reazione repentina e nonostante il rapitore fosse stato molto veloce, è riuscita a riprendersi la figlia, con un coraggio e una determinazione da leonessa. Ma quei pochi secondi in cui esce fuori dal video, la piccola, e in cui la madre si gira terrorizzata, sono terribili persino per chi li guarda. Sembrano non passare mai. E quando vedi la piccina stretta alla gamba della mamma capisci. L’orrore di quei pochi istanti, ma anche la consolazione che sia finito.
In seguito alle testimonianze e alle indagini della polizia, è stato identificato il rapitore in Terry Ransom, 24enne, che appunto venerdì scorso è stato arrestato per tentato sequestro e aggressione con aggravante della crudeltà nei confronti di una minorenne. I fatti risalirebbero a due giorni prima, ma il video è stato divulgato solo nelle ultime ore, proprio dalla polizia di San Bernardino che si occupa del caso (il video, come è evidente, fa parte del circuito di sorveglianza dello store).
Questi tentativi di rapimento non sono rari negli Stati Uniti: solo nell’ultima settimana ne è stato sventato uno molto simile in Florida e pochi giorni fa l’uomo colpevole del sequestro lampo (durato per fortuna solo pochi minuti), Craig Bonello, è stato arrestato.

La bimba, sia pur spaventata, ora, per fortuna sta bene e non ha riportato ferite. Il suo sequestratore sì: la piccola, infatti, si è difesa e ha lottato tanto da fargli perdere la presa mentre sua mamma la tirava a sé.