Il doodle di Google che celebra la sonda spaziale Juno, entrata nell’orbita di Giove

di Redazione | 05/07/2016

Doodle Google sonda Juno

Oggi Google con un doodle celebra la sonda spaziale Juno, appena entrata nell’orbita di Giove. Mai finora un veicolo era stato così vicino al pianeta più grande del sistema solare. I nove strumenti a bordo della sonda, due dei quali sono italiani, cercheranno di fornire risposte alle tante domande aperte sul pianeta gigante, come la composizione del nucleo e l’ambiente estremo in cui è immerso, dove le radiazioni sono più intense che in qualsiasi altro luogo del nostro sistema planetario.

LEGGI ANCHE > NETTIE STEVENS

 

Doodle Google sonda Juno

 

Juno è una sonda della Nasa. La missione dell’agenzia spaziale americana da 1,1 miliardi di dollari è iniziata cinque anni fa. Juno è precisamente entrata nell’orbita di Giove alle 11:53 ora di Miami (le 5:53 ora italiana). «È stata la cosa più difficile che la Nasa abbia mai fatto», ha detto il responsabile scientifico della missione Juno, Scott Bolton, quando il motore della sonda si è spento e il veicolo ha raggiunto la posizione corretta nell’orbita di Giove per cominciare la prima delle 37 orbite previste. Per raggiungere il punto previsto nell’orbita di Giove, Juno ha acceso il suo motore principale per 35 minuti e 2 secondi.

 

 

«Il mio motore principale sta andando. Sto bruciando, bruciando, bruciando per te, Giove!», è invece il testo del tweet pubblicato in quel momento dalla missione Juno della Nasa.  

 

 

(Immagine di copertina: Google)