Speranza avverte Renzi: «Cambi rotta su temi sociali. Niente fiducia in bianco» | VIDEO

di Alberto Sofia | 23/06/2016

Roberto Speranza

ROBERTO SPERANZA AVVERTE RENZI: «NIENTE FIDUCIA IN BIANCO»

Aspettavano il verdetto delle Comunali, ora la sconfitta del partito alle Amministrative sarà per la minoranza Pd e la vecchia Ditta legata a Pierluigi Bersani l’occasione per provare a mettere in difficoltà Matteo Renzi. In attesa della Direzione nazionale, l’avvertimento diretto a Palazzo Chigi lo lancia il leader in pectore della sinistra del partito, Roberto Speranza, durante un vertice al Nazareno di Sinistra Riformista: «Sulle questioni sociali bisogna invertire la rotta, non c’è più voto di fiducia che tenga», avverte l’ex capogruppo dem alla Camera. E ancora: «Non siamo più disponibili a sostenere provvedimenti che aggravano le fratture sociali», ha minacciato.

Guarda l’intervista a Roberto Speranza

Parole alle quali ha replicato stizzito il vicecapogruppo dem Lorenzo Guerini: «Una cosa è invitare alla ricerca della massima sintesi possibile su alcuni provvedimenti, fatto che del resto è un’abitudine in un partito come il Pd. Altra è evocare ipotesi di non votare la fiducia al governo». «Sarebbe un fatto grave e la negazione del significato stesso di essere un partito». Soltanto un antipasto dello scontro interno che potrebbe avvenire durante la Direzione Nazionale. Perché, al di là delle accuse incrociate, il vero tema resta un altro: l’appoggio o meno della minoranza al referendum costituzionale, dopo il no annunciato da Massimo D’Alema e i “distinguo” del pugliese Michele Emiliano, che ha vincolato il sì alle modifiche all’Italicum. Obiettivo, la legge elettorale da cambiare, condiviso da tutte le anime della sinistra del partito.