paola borghi
|

Roma: donna trovata morta nella sua casa nell’Appio. Arrestato il figlio

Aggiornamento, ore 15.08 – E’ stato arrestato dalla polizia il figlio 24enne della donna trovata morta all’alba nel suo appartamento in zona Appio a Roma. Lo si apprende da fonti investigative. Era stato proprio il 24enne a dare l’allarme dicendo di essere stato svegliato da alcuni rumori e di aver trovato la madre morta in camera da letto.

 

 

Una donna è stata trovata morta all’alba nel suo appartamento in zona Appio a Roma. Secondo quanto si è appreso, era per terra in camera da letto, seminuda, con un cuscino sul viso e una molletta sul naso. A dare l’allarme il figlio di 25 anni che avrebbe detto di non aver sentito nulla. Sul posto la polizia che indaga sulla vicenda. Al momento non si esclude nessuna pista, compreso l’omicidio.

LEGGI ANCHE

Benevento, la piccola Maria morta in piscina: ventenne indagato per omicidio e violenza sessuale

DONNA TROVATA MORTA IN CASA: SI CHIAMAVA PAOLA BORGHI

Maggiori dettagli li fornisce Il Messaggero:

Trovato il cadavere di una donna di 65 anni, Paola Borghi, sul pavimento della sua abitazione in via Enea (Appio): è stato il figlio, che abita nello stesso appartamento, a dare l’allarme alla polizia alle 6 di questa mattina. Il suo racconto è al vaglio degli investigatori: la donna, dai primi accertamenti, presenta segni di soffocamento e sul viso aveva un cuscino. Il figlio sostiene che qualcuno sarebbe entrato nella notte nell’appartemento, forse per compiere un furto: l’uomo, accompagnato dalla squadra mobile in questura, sarebbe stato svegliato dal rumore di un’aggressione.