«Tuo figlio ha avuto un incidente». E gli fregano 7 mila euro

di Redazione | 20/06/2016

truffa incidente

Un falso avvocato e un falso carabiniere contattano un anziano dandogli notizia di un incidente stradale causato da suo figlio e di un danno da risarcire di 5mila euro. È una classica truffa di cui è rimasto vittima un 71enne di Pieve a Nievole, comune in provincia di Pistoia.

 

Bocciato 10 volte al test per la patente, ritorna con il trucco dell’auricolare. Denunciato

 

Non avendo in casa contanti l’uomo ha consegnato ai truffatori monili d’oro dal valore di 7mila euro. Lo racconta oggi il quotidiano Il Tirreno:

A cadere nella trappola questa volta un 71enne di Pieve Nievole che nei giorni scorsi è stato contattato telefonicamente da uno sconosciuto spacciatosi per avvocato che ha raccontato la solita e collaudata storia dell’incidente stradale causato dal figlio della vittima, ovviamente impossibilitato a contattare direttamente il padre, a causa del quale avrebbe dovuto corrispondere 5000 euro per risarcire la controparte e non incorrere in guai peggiori.
Il falso legale ha poi passato la comunicazione ad un complice, spacciatosi per maresciallo dei carabinieri che dopo avere ovviamente confermato il racconto del falso incidente e della richiesta di denaro, ha preannunciato l’invio di un militare per ritirare la somma richiesta. Presso l’abitazione del truffato si è presentato uno sconosciuto, con una uniforme descritta come molto simile a quella indossata dalle guardie giurate il quale, attesa l’indisponibilità di contante dell’anziano, si è fatto consegnare monili in oro per settemila euro.

Sul caso indagano ora i carabinieri di Montecatini Terme.

(Foto da archivio Ansa)