Luigi de Magistris
|

De Magistris fa il rivoluzionario: «Amma scassà… Je so’ pazzo!» / VIDEO

«Amma scassà!» (ovvero: «Dobbiamo scassare», «Dobbiamo stravincere»). Luigi de Magistris sceglie lo slogan utilizzato anche cinque anni fa per chiudere dal palco di una piazza Dante gremita la campagna elettorale delle Amministrative 2016. Ieri sera il sindaco di Napoli è intervenuto solo per qualche minuto davanti al suo pubblico, che ha assistito alle esibizioni di alcuni tra i più apprezzati artisti napoletani, e non ha rinunciato ai suoi toni da primo cittadino ‘rivoluzionario’. «Credo – ha urlato de Magistris infiammando i sostenitori – che lunedì Napoli possa entrare nella storia, e questo dipende solo da voi. Dipende dal popolo, dalla forza e dall’energia. Io sogno che Napoli possa rappresentare in Italia e nel mondo un processo popolare di liberazione, che possa sprigionare energie, dimostrare che il popolo è protagonista del suo destino, contro le mafie, le oligarchie, le corruzioni, chi pensa di mettervi il guinzaglio. Strappiamo guinzagli e museruole, aprite il cuore. Mai filo spinato. Mai cacciare chi ha bisogno». E ancora: «Domenica notte non vinco io, vincete voi e io sarò lo strumento per portare la rivoluzione in tutta Europa, l’Europa dei popoli, dei diritti, della libertà, dell’uguaglianze, contro le cricche, le oligarchie, chi pensa di mettere le mani sulla città».  Infine, l’urlo che riprendeva uno striscione esposto poco distante (da ragazzi del collettivo ex Opg Occupato): «Je so’ pazzo! Simme tutti pazzi! Non ci avrete mai!»

 

Luigi de Magistris: «Amma scassà… Je so’ pazzo! Simme tutti pazzi!» / VIDEO

 

(Immagini e video di: Giornalettismo)