Berlusconi
|

Silvio Berlusconi lascia la terapia intensiva

Tutto secondo i tempi stabiliti. Silvio Berlusconi lascia la terapia intensiva cardiochirurgica dell’ospedale San Raffaele di Milano, per tornare in degenza dopo l’intervento al cuore subito martedì per la sostituzione della valvola aortica. A riportarlo è l’agenzia Adnkronos.

Il retroscena: Forza Italia nel limbo. I big all’assalto del potere di Maria Rosaria Rossi

SILVIO BERLUSCONI TORNA IN DEGENZA DOPO L’INTERVENTO

Mentre Forza Italia alle sue spalle tenta una tregua, almeno di facciata, in piena lotta di potere, a Milano il Cav  sta quindi rispettando le tempistiche stabilite. Ora, secondo il programma, l’ex premier rimarrà in reparto per 5-6 giorni. Poi potrà iniziare il periodo di riabilitazione, o allo stesso San Raffaele o in un’altra struttura specializzata.

Tutto sta andando per il meglio, come ha confermato anche il fratello Paolo: «Adesso può cominciare a mangiare qualcosa e può fare anche altre cose. Ma ha bisogno di riposo, riposo, riposo. Deve recuperare qualche decennio di affaticamento e di super lavoro. Insomma è stata un’operazione complessa, quindi bisogna dargli proprio il tempo. Però tutto procede bene. Siamo assolutamente tranquilli»