Ballottaggio sindaco di Benevento 2016: Mastella contro Del Vecchio

di Donato De Sena | 18/06/2016

Ballottaggio Sindaco Benevento 2016

SEGUI NOTIZIE, EXIT POLL, RISULTATI IN DIRETTA DEI BALLOTTAGGI PER I SINDACI ALLE ELEZIONI COMUNALI 2016

SEGUI NOTIZIE, EXIT POLL, RISULTATI IN DIRETTA DEL BALLOTTAGGIO PER IL SINDACO BENEVENTO 2016

Dopo il testa a testa al primo turno delle elezioni Amministrative 2016, si preannuncia equilibrata anche la sfida del ballottaggio del 19 giugno per la poltrona di sindaco di Benevento. La battaglia del secondo turno nella città campana riguarda l’ex ministro ed ex europarlamentare (nonché ex primo cittadino di Ceppaloni) Clemente Mastella, che si è presentato agli elettori con il sostegno di una coalizione di 4 partiti o liste di centrodestra, e il vicesindaco ed assessore uscente Raffaele Del Vecchio, appoggiato invece da uno schieramento di centrosinistra composto da 7 formazioni. Al primo turno Mastella ha ottenuto il 33,7% dei voti contro il 33,2% di Del Vecchio. Per quanto riguarda le liste la coalizione di Mastella ha raggiunto il 29,3% contro il 46,8% delle liste dell’avversario.

 

 

AGGIORNAMENTI E NOTIZIE

18 giugno – Gli ultimi appelli dei due candidati a sindaco di Benevento sono arrivati dalla piazza, in contemporanea. Clemente Mastella ha tenuto il suo ultimo comizio in piazza Castello invitando gli elettori alla partecipazione: «La città ha bisogno del contributo di tutti perché possa manifestarsi la volontà di cambiamento». «Chiedo ai beneventani di stare dalla parte giusta», ha detto invece il vicesindaco uscente Raffaele Del Vecchio da piazza Roma. «Con noi governo giovane e programma innovativo». «Va respinta la proposta inadeguata di chi non ha prodotto nulla in 40 anni».

17 giugno – La campagna elettorale si avvia alla conclusione ancora con scontri aspri. Clemente Mastella accusa l’amministrazione in carica dal 2006 di un fallimento totale. «Prima di annunciare progetti roboanti – è una delle dichiarazioni dell’ex ministro riportata dal quotidiano Il Mattino – occorrerebbe dire cosa si è fatto. Adempimento imprescindibile per chi al governo c’è stato dieci anni e ci sta ancora in questi giorni». E ancora: «C’è un’amministrazione comunale che non può tracciare il bilancio della propria attività, per non dover contare quanti sono i fallimenti collezionati in 10 anni. Alla città si sta raccontando di un futuro che non è agganciato alla storia del territorio e alla realtà dei fatti». Il vicesindaco Raffaele Del Vecchio intanto annuncia che il primo consiglio comunale «politico» dopo la seduta di insediamento potrebbe tenersi a Pantano, una delle zone alluvionate.

16 giugno – Ultime battute della campagna elettorale. Raffaele Del Vecchio parla del Piano Intercomunale, della sua intenzione di mettere in rete la città di Benevento con i comuni limitrofi di prima cintura per organizzare meglio i servizi e armonizzare l’area dal punto di vista urbanistico. Clemente Mastella intanto utilizza i toni forti e annuncia querela contro gli avversari per le parole che gli sono state rivolte nelle ultime settimane. «Per natura sono un uomo mite, ma ho il dovere di sporgere querela sia nei confronti dei vertici del Pd che del candidato sindaco, in sede civile e penale», ha detto il candidato sindaco di centrodestra, come riporta il quotidiano Il Mattino. E ancora: «L’unico sistema che certi personaggi conoscono è l’insinuazione, il dileggio, la distruzione dell’avversario. Ma questi signori dimenticano che ogni dettaglio della mia vita personale e familiare è stato vagliato da tribunali e procure, senza alcun esito giudiziario».

 

I CANDIDATI

Clemente Mastella, 69 anni, originario di Ceppaloni, a pochi chilometri da Benevento, è sicuramente uno dei volti politici più noti del nostro Paese. Esponente della Democrazia Cristiana nel corso della Prima Repubblica, è stato fondatore di diversi partiti di centro: come Ccd, Udeur e infine Popolari per il Sud. È entrato per la prima volta in Parlamento nel 1976, alla Camera dei deputati, e vi è rimasto per ben 32 anni. Fino al 2006 ha occupato un seggio a Montecitorio. Nel biennio 2006-2008 è stato invece senatore. Nel corso della sua lunga carriera ha ricevuto anche l’incarico di ministro del Lavoro, durante il primo governo Berlusconi, e ministro della Giustizia, durante il secondo governo Prodi. Mentre è stato sindaco della sua Ceppaloni tra il 2003 e il 2008. Al primo turno delle Elezioni Comunali 2016 a Benevento è stato sostenuto da Forza Italia, Udc e dalle liste civiche Lista Mastella e Noi Sanniti per Mastella.

Raffaele Del Vecchio,45 anni, avvocato, è uno dei massimi rappresentanti dell’amministrazione di centrosinistra uscente guidata da Fausto Pepe (sindaco dal 2006). Il candidato di centrosinistra dal 2001 al 2006 è stato capogruppo dei Ds in consiglio comunale, mentre dal 2006 ad oggi ha ricoperto la carica di vicesindaco e assessore alla Cultura e al Turismo. Al primo turno è stato appoggiato da Pd, Idv e liste civiche Del Vecchio Sindaco, Lealtà per Benevento, Benevento Popolare, Alleanza Riformista e Dalla Parte Giusta.

I SONDAGGI

Dal sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri negli ultimi mesi non è stato diffuso alcun sondaggio elettorale relativo alle Amministrative 2016 a Benevento.

COME, QUANDO E DOVE SI VOTA

Come in ogni altra città anche a Benevento per il secondo turno delle Elezioni Amministrative 2016 si vota in una sola giornata, domenica 19 giugno, dalle ore 7 alle 23. Sull’unica scheda assegnata agli elettori per scegliere il sindaco ci sono i nomi dei due candidati al ballottaggio, con a fianco i simboli delle liste che appoggiano le loro candidature. Per esprimere la propria preferenza bisogna tracciare un segno sul nome di uno dei due candidati.

Viene eletto primo cittadino il candidato che ottiene più voti. Lo spoglio delle schede comincia subito dopo la chiusura dei seggi.

(Foto di copertina: Ansa)