|

Fanno pipì all’aperto, sei ragazzi multati per 250 euro (ciascuno)

Fare la pipì all’aperto può costare molto caro. A Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, sei ragazzi (cinque maschi e una femmina) sono stati multati per 250 euro ciascuno dopo essere stati sorpresi dagli agenti della polizia locale in borghese a fare i propri bisogni in pieno centro. A raccontarlo oggi è un articolo del Giornale di Vicenza a firma di Davide Moro:

La presenza di agenti in borghese ha permesso di comminare le prime sanzioni, peraltro con i nuovi importi maggiorati, per la violazione del regolamento di polizia urbana, che vieta di espletare i propri bisogni all’aperto. Sono sei i giovani, cinque maschi e una ragazza, sorpresi ad urinare in vicolo della Torre, piazzetta Guadagnin e piazzale Terraglio. Per ognuno di loro la sanzione è di 250 euro, senza possibilità di sconto, e pertanto nelle casse comunali entreranno millecinquecento euro.

 

La bellissima storia di Antonio, 81 anni: gli esami (di terza media) non finiscono mai

 

L’amministrazione comunale parla di condotta «inaccettabile»:

«Non tollereremo comportamenti non rispettosi del decoro e delle regole – commenta l’assessore alla sicurezza Angelo Vernillo -. Basti pensare che i ragazzi che urinavano all’aperto sono stati beccati in pieno centro e prima dell’una, quando cioè i locali erano aperti: è inaccettabile. Buono il risultato sull’abuso di alcol: anche i baristi hanno compreso l’importanza dell’iniziatica e ci aiutano a far rispettare la legge».

(Foto di copertina da archivio Ansa)