Il Giornale regala il Mein Kampf sabato in edicola. È polemica

di Redazione | 09/06/2016

Il Giornale sabato regala con una copia del quotidiano il “Mein Kampf“, libro manifesto della Germania nazista.Una decisione editoriale destinata a far scatenare polemiche. Un articolo di lancio spiega quanto l’opera vada analizzata dal punto di vista storico.

Un libro che fa paura e che si teme sempre possa ispirare nostalgici del totalitarismo, eppure anche un testo senza il quale diventa difficile spiegare la Shoah o l’attacco nazista alla Russia sovietica

Mein Kampf (La mia battaglia) è il saggio pubblicato nel 1925 dove Adolf Hitler espone i fondamentali che guidarono il programma del partito nazista. I diritti dell’opera sono divenuti liberi nel 2015 e precedentemente erano di proprietà del governo della Baviera.

LEGGI ANCHE 25 aprile: perché gli ex deportati nei campi nazisti non sfileranno con l’Anpi a Roma

MEINKAMPF IN EDICOLA CON IL GIORNALE: PIOVONO POLEMICHE

La prima a sollevare critiche è la Comunità ebraica di Roma su Il Fatto Quotidiano:

A poche ore dall’approvazione del reato di negazionismo la copia omaggio non passa indifferente. Riporta Tiscali:

“Credo che questo sia un libro che non si può regalare con un giornale – dice il vicepresidente della comunità ebraica romana, Ruben Della Rocca -, come se fosse un romanzo da leggere sotto l’ombrellone. Ma è un testo che va maneggiato con molta cura. Se vogliamo leggerlo e studiarlo, facciamolo, ma con i mezzi culturali necessari”. Inoltre, continua l’esponente ebraico parlando con Il Fatto, “penso sia al limite della collaborazione con quell’ideologia: che bisogno c’era di un’operazione del genere?”.

(foto copertina Johannes Simon/Getty Images)