La vera storia di Eugene Allen, l’uomo che ha ispirato il film The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca

di Redazione | 27/05/2016

the butler storia vera eugene allen cecil gaines

The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca, racconta la storia di Cecil Gaines, un uomo di colore che, per oltre trent’anni, è stato il maggiordomo di sette Presidenti degli Stati Uniti che si sono avvicendati alla Casa Bianca tra il 1957 al 1986: Dwight D. Eisenhower, John Fitzgerald Kennedy, Lyndon B. Johnson, Richard Nixon, Gerald Ford, Jimmy Carter e Ronald Reagan, diventando testimone  – e in alcuni casi anche il motore – dei grandi cambiamenti sociali e politici degli Stati Uniti e del resto del mondo. Quella raccontata da The Butler è una storia vera: il personaggio di Cecil Gaines è ispirato a Eugene Allen, che per più di tre decenni è stato il maggiordomo personale del Presidente e che è stato anche tra gli ospiti d’onore alla cerimonia di insediamento di Barack Obama.

THE BUTLER STORIA VERA

Nel film di Lee Daniels, il protagonista è Cecil Gaines che, nato agli inizi del Novecento da una coppia di lavoratori nelle piantagioni di cotone della Georgia, decide di lasciare tutto per cercare fortuna: dopo varie vicissitudini, riuscirà a essere assunto alla Casa Bianca come maggiordomo dove presterà servizio prima sotto la presidenza di Eisenhower e poi via via con gli altri presidenti, intrecciando le proprie vicende personali – il matrimonio con l’amatissima Gloria e le vite dei figli avuti insieme – con la storia degli Stati Uniti, omicidio di Kennedy compreso.

THE BUTLER EUGENE ALLEN

La Casa Bianca ha davvero avuto un maggiordomo di colore che è stato al servizio del Presidente per oltre trent’anni: il personaggio di Cecil Gaines, infatti, è ispirato a Eugene Allen che nel 1952 arrivò alla Casa Bianca come lavapiatti, rispondendo a un annuncio di lavoro. Grazie alla sua dedizione e competenza, Allen venne “promosso” prima come responsabile della dispensa e, poi, come maggiordomo personale di Dwight D. Eisenhower, rimanendo poi nel suo ruolo durante le presidenze successive e diventando amico intimo e confidente di tutti i presidenti che via via si sono avvicendati nella Sala Ovale. Nei trent’anni che è rimasto alla Casa Bianca, Eugene Allen ebbe modo di conoscere personalmente capi di stato e personaggi famosi, di volare sull’Air Force One e di essere invitato insieme alla moglie Helene a una cena con l’allora cancelliere della Germania Ovest Helmut Kohl.

EUGENE ALLEN IL MAGGIORDOMO ALLA CASA BIANCA

Nel 1986, all’età di 72 anni, Eugene Allen decide di andare in pensione, rifiutando qualsiasi contatto con la stampa e le varie televisioni che lo corteggiarono a lungo per potersi assicurare qualche segreto dal maggiordomo di sette presidenti americani. Lui e la moglie Helene sostennero la candidatura di Barack Obama, primo afroamericano candidato alla presidenza degli Stati Uniti, ma Helene morì il giorno prima delle elezioni presidenziali del 2008. Il 7 novembre dello stesso anno, tre giorni dopo l’elezione di Obama, raccontò la propria storia a Wil Haygood, un giornalista del Washington Post che ne scrisse un articolo, A Butler Well Served by This Election, che lo rese famoso in tutto il mondo e da cui è stato tratto il film The Butler. Barack Obama lo volle come ospite d’onore alla cerimonia del suo insediamento, dove Eugene Allen fu accolto con un picchetto d’onore. Morirà due anni più tardi, il 31 marzo 2010, ormai novantenne.

THE BUTLER – UN MAGGIORDOMO ALLA CASA BIANCA CAST

L’articolo Wil Haygood è servito da spunto per scrivere la sceneggiatura di The Butler, ad opera di Lee Daniels che è anche regista del film. Il ruolo del protagonista Cecil è stato affidato a Forest Whitaker, mentre il cast annovera nomi molto noti di Hollywood: da Oprah Winfrey, che interpreta la moglie Gloria, a Cuba Gooding Jr. e Lenny Kravitz e perfino Robin Williams nei panni del presidente Dwight Eisenhower.

(Photocredit copertina: Una scena di The Butler, 2013)