Philomena Lee
|

L’incredibile vera storia di Philomena Lee

Philomena Lee, 78 anni, è stata una mamma. Irlandese, le è stato strappato il figlio quando il piccolo aveva solo tre anni mentre lei era ospite alla Sean Ross Abbey, una casa per ragazze madri. Come era d’uso all’epoca la Chiesa vendette il bimbo a una famiglia cattolica negli Stati Uniti. Philomena fu costretta a firmare le carte per l’adozione e cercò invano, per anni, suo figlio. La sua storia è raccontata nel “Philomena” di Stephen Frears, candidato a quattro premi Oscar, in onda stasera su Canale 5.

guarda il video:

Stasera in tv | Oggi giovedì 12 maggio | Programmi Tv

L’INCREDIBILE VITA DI PHILOMENA LEE

Philomena si ricostruì una vita continuando invano, in silenzio, a capire dove fosse finito il suo bambino. Quando la donna confessò alla sua famiglia la difficile ricerca, sua figlia Jane decise di darle una mano. Contattò il giornalista Martin Sixsmith e cercando tra l’Inghilterra e gli Stati Uniti alla fine la donna arrivò al suo piccolo. Ma era troppo tardi. Michael Hess, 43 anni , adottato da Doc e Marge Hess era morto di Aids nel 1995. Qualche anno prima che potesse incontrare la donna che anche lui, in vita, aveva sempre cercato. La storia di Philomena e dei 200 orfani scritta da Martin la potete trovare qui. Nel 2014 Philomena Lee incontrò Papa Francesco. «Io non odio nessuno e non do a nessuno la colpa per quello che è successo», spiegò al tempo in una intervista al Qn. « Mi hanno fatto sentire in colpa per tutta la vita per avere avuto un bambino fuori dal matrimonio. Mi era stato insegnato che mi dovevo vergognare per quello che avevo fatto. Soltanto mio fratello ha sempre saputo, mentre a mia figlia l’ho detto dieci anni fa. Lì, davanti al Papa, ho capito nel profondo che non avevo davvero nessuna colpa e mi sono sentita finalmente liberata da questo fardello che ho portato con me per cinquant’anni».

(in copertina foto Paul Morigi/Getty Images for The Weinstein Company)