Alfio Marchini
|

Se Alfio Marchini elogia il Mussolini «urbanista»

Dopo il no alla celebrazione delle unioni civili fa discutere una nuova dichiarazione pronunciata in campagna elettorale da Alfio Marchini. Il candidato del centrodestra a sindaco di Roma ieri, al fianco del leader de La Destra ed ex governatore Francesco Storace, ha esaltato il Benito Mussolini «urbanista». Lo racconta il quotidiano Libero:

«Era il 1968, mio nonno viene invitato alla facoltà di Architettura a Valle Giulia. Gli hanno chiesto, alla fine della lezione, chi è il più grande urbanista in questa città? Ha risposto che era Benito Mussolini». Alfio Marchini, dopo aver dichiarato che lui non celebrerà le unioni gay, torna a far parlare di sé con questa frase sul Duce. IL candidato sindaco a Roma, appoggiato da Silvio Berlusconi, ha poi aggiunto: «A mio nonno dicevo puoi farmi leggere quanto ti pare Lenin, non voto comunista. Però mi ha insegnato molto, come l’onore della parola e di diffidare dai tiepidi, quelli che non sai se sono destra o sinistra».

Affermazioni che probabilmente faranno storcere il naso agli elettori del centrodestra più moderato. Ma che contribuiscono a saldare il rapporto con l’area più radicale e, perché no, strappare voti alla candidata di Fratelli d’Italia e Lega Nord Giorgia Meloni.

(Foto di copertina: ANSA / ANGELO CARCONI)