Ohio: strage «in stile esecuzione», 8 morti. Killer in fuga

di Redazione | 23/04/2016

ohio sparatoria strage

Sono otto le persone uccise oggi in Ohio: sono sette adulti e un ragazzo di 16 anni, tutti di una stessa famiglia, mentre due bambini piccoli e un neonato, inizialmente inseriti tra le vittime, sono sopravvissuti.

STRAGE IN OHIO, 8 VITTIME

Lo ha confermato il procuratore generale dello stato, Mike DeWine, spiegando che si tratta di membri della famiglia Rhoden, tutti residenti nella cittadina rurale di Piketon. Secondo lo sceriffo Charles Reader, le vittime sono state uccise con un colpo alla testa, alcune mentre dormivano «in stile esecuzione».

TRE BAMBINI SONO SOPRAVVISSUTI. KILLER IN FUGA

I sopravvissuti alla strage sono due bambini sei mesi a tre anni, e un neonato di 4 giorni. «La mamma è stata uccisa nel suo letto», ha aggiunto il procuratore durante una conferenza stampa. Lo sceriffo ha allertato la popolazione perché il killer – o i killer – è ancora in circolazione: «C’è una persona armata e pericolosa in giro. Ma potrebbero essere anche più di una», ha aggiunto. Sconosciute al momento le cause del gesto. Le autorità stanno interrogando 30 persone

Al momento dell’assassino ancora nessuna traccia. Una “caccia all’uomo” è in corso in queste ore nell’area rurale vicino a Cincinnati. Lo sceriffo ha invitato i cittadini a rimanere in casa e a fare attenzione.

Le vittime della famiglia massacrata sono state trovate all’interno e vicino quattro diverse abitazioni, lungo la strada Union Hill. Si muove pure l’Fbi: sta «monitorando con attenzione» gli sviluppi della vicenda e ha offerto assistenza allo sceriffo.

ALTRE SPARATORIE IN GEORGIA: 5 MORTI

Ma atti di violenza negli Usa si sono ripetuti anche altrove. In Georgia cinque persone sono rimaste uccise in due diverse sparatorie avvenute a breve distanza l’una dall’altra nella contea di Columbia. Tre i morti ad Appling. Poco dopo altre due persone sono state uccise da colpi di armi da fuoco in una località a poco più di un chilometro dal luogo della prima sparatoria. Non c’è ancora certezza sull’identità delle vittime, come ha spiegato lo sceriffo della contea. Convinto le due sparatorie siano collegate. Il killer sospettato è stato trovato morto: si sarebbe suicidato, secondo quanto hanno spiegato le autorità.