Peter Gomez sconfessa Giulietto Chiesa e lui nel suo piccolo s’inc***a

di Valentina Spotti | 29/03/2016

giulietto-chiesa-peter-gomez-attentato-bruxelles

È diventato un botta e risposta quello tra Giulietto Chiesa e Peter Gomez dopo il post di Chiesa sull’attentato di Bruxelles. Il direttore de ilfattoquotidiano.it, infatti, aveva risposto in calce al post pubblicato da Giulietto Chiesa sul blog, dissociandosi dalle ipotesi complottiste che il giornalista aveva avanzato circa i tragici fatti di Bruxelles e che Gomez stesso aveva definito «interrogativi strampalati». Chiesa, tuttavia, ha risposto in modo molto polemico sulla sua pagina Facebook, criticando la linea editoriale della testata che pur lo ospita, non mancando di far riferimento al complotto dei complotti:

giulietto-chiesa-peter-gomez-attentato-bruxelles

STRAMPALATO
Leggo ora la nota polemica di Peter Gomez (direttore del Fatto Quotidiano online , dove si definiscono “strampalati” gl’interrogativi sugli attentati. E si dice che “nessuno qui a Il Fatto Quotidiano” li condivide.
Si dice anche che non c’è intenzione censoria, in ossequio al “principio liberale”. E si annuncia un’inchiesta giornalistica su “questo tipo di teorie complottistiche”. Sarà certo “interessante”.
Per quanto mi riguarda posso dire che, a mia volta, ho ripetutamente considerato “strampalate”, per esempio, le pagine del Fatto Quotidiano” che hanno malamente coperto gli eventi di politica estera, specificamente (con rare eccezioni) la guerra in Ucraina. E non solo.
Inoltre considero “strampalato” il fatto di non porsi gl’interrogativi che io mi pongo (con larghissima compagnia) sugli attentati terroristici, a partire da quello dell’11 Settembre 2001.
Attendiamo dunque l’inchiesta giornalistica, suggerendo tuttavia di non partire con il titolo “complottista”. Il Fatto Quotidiano è pieno di complotti, tutti i giorni. Nel senso che, lodevolmente, li rivela. Vederlo schierarsi con la lunga serie di coloro che i complotti li orchestrano (e sono infatti proprio costoro — e i loro servi —a usare il termine, spregiativo e ingannevole, di “complottismo”) sarebbe davvero un evento strampalato.

 

GIULIETTO CHIESA CONTRO PETER GOMEZ: I COMMENTI

Naturalmente gli utenti del web si schierano a favore dell’uno o dell’altro contendente: se da una parte in molti avevano sollecitato l’intervento di Gomez contro «i deliri di Giulietto Chiesa» ora molti sostenitori del giornalista esprimono la propria vicinanza e ne dichiarano di apprezzare le posizioni espresse nel post sull’attentato di Bruxelles.

(Photocredit copertina: Facebook/Giulietto Chiesa)