Giulio Regeni e il giallo del bambino nelle foto dei documenti

di Redazione | 25/03/2016

giulio regeni

C’è qualcosa che non quadra nelle foto del ministero degli Interni diffuse in queste ore sui documenti di Giulio Regeni, il ragazzo italiano ucciso in Egitto. Il Guardian ha posto una domanda alle autorità egiziane.

giulio regeni

(foto ministero degli Interni egiziano Fb)

GIULIO REGENI E LE DOMANDE DEL GUARDIAN  In una immagine postata sui canali ufficiali del ministero degli Interni egiziano figurano delle mani non adulte, presubilmente di un minore, con un iPhone in mano. Il giornale ha chiesto a chi appartenessero.

guarda la gallery:

(Sit in davanti all’ambasciata di Roma, 25 febbraio 2016 sulla morte di Giulio Regeni. Foto FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Il portavoce del governo, Brig Gen Hathem Fathy, ha replicato al Guardian precisando che al momento del blitz e della perquisizione non era presente alcun minore. E non è stato nemmeno chiarito perché gli arrestati siano tutti morti. Il giornale Tahrir News ha pubblicato un minibus crivellato di colpi all’interno dei quali erano presenti i membri della gang coinvolta. Almeno 27 fori di proiettile sono visibili sul parabrezza del mezzo. E i misteri così rimangono.