aeroporto
|

Come risparmiare tempo in aeroporto

Da qualche tempo i controlli negli aeroporti sono sempre più serrati, le file più lunghe e gli imbarchi più lenti. Potremmo risparmiare tutti del tempo prezioso se ognuno si attenesse alle regole basilari che Fabiola Cardea, Direttore Aeroportuale Toscana per Enac ha ricordato al quotidiano Il Tirreno.

NON LASCIARE IL BAGAGLIO INCUSTODITO

Non lasciare mai il bagaglio incustodito, nemmeno per qualche minuto. Potresti non ritrovarlo, ma soprattutto potresti costringere gli artificieri a farlo brillare, evacuando l’aeroporto.

“RIPULISCI” IL BAGAGLIO A MANO

Attenersi alle regole indicate in aeroporto per il bagaglio a mano e togliere dalla valigia tutti gli oggetti non consentiti a bordo. “Non avere nel bagaglio a mano bottiglie, liquidi, bagnoschiuma superiori a 100 millilitri. Quelli inferiori devono essere messi in buste trasparenti. Anche forbicine, coltelli, cavatappi sono vietati nel bagaglio a mano: vanno nel bagaglio di stiva. Tanto più il bagaglio a mano è pulito, tanto più il controllo di sicurezza è veloce”.

aeroporto

SEPARA COMPUTER E TABLET DAL BAGAGLIO A MANO

Durante i controlli di sicurezza ai passeggeri è richiesto di separare tablet e computer dal bagaglio a mano. Questo perchè gli apparecchi elettronici possono essere manomessi e vanno quindi sottoposti al tampone anti-esplosivi. Inoltre, se lasciati all’interno del bagaglio, ostacolano i controlli a raggi X.

ABBI PAZIENZA

«Se un viaggiatore è fermato per un controllo extra, anche prima del metal detector – evidenzia Fabiola Cardea – non si deve sentire “incolpato” di niente. È una misura di sicurezza aggiuntiva a beneficio di tutti. Perciò chiediamo a tutti uno sforzo di pazienza».

Ai suggerimenti di Fabiola Cardea aggiungiamo alcuni consigli di viaggio forniti dal sito degli Aeroporti di Roma.

QUALI LIQUIDI SONO CONSENTITI A BORDO?

«La normativa europea in vigore dal 2006 limita, ma non vieta, la possibilità di portare liquidi nel bagaglio a mano (profumi, creme, schiuma da barba, cosmetici, dentifricio, ecc.).
Le norme prescritte dal regolamento comunitario sono inderogabili, pertanto gli addetti alla sicurezza sono obbligati ad applicarle alla lettera. Suggeriamo di arrivare in aeroporto già in possesso del sacchetto di plastica richiudibile, al fine di evitare ritardi o disguidi. Qualora se ne fosse sprovvisti, una piccola scorta è disponibile presso i banchi informazioni.
Superati i controlli di sicurezza, l’acquisto dei liquidi non è soggetto ad alcun tipo di restrizione: i negozi in aeroporto, infatti, sono dotati di buste sigillate per il trasporto sino all’imbarco».

aeroporto

COME COMPORTARSI AI CONTROLLI DI SICUREZZA?

«Per ridurre i tempi dei controlli di sicurezza – spiega il personale ADR – conviene prepararsi prima di raggiungere il metal detector e seguire le immagini che scorrono sui monitor, togliendo tutto ciò che, rilevato dai macchinari, potrebbe richiedere un controllo più approfondito su passeggero e bagaglio. Occorre riporre nelle apposite vaschette disponibili ai varchi sicurezza: apparati elettrici/elettronici, giacche, casacche, oggetti metallici, orologi, portafogli, portamonete, chiavi, cinture, fibbie, ecc. Ricordiamo che non sono ammessi, indosso e nel bagaglio a mano, oggetti che possano costituire armi improprie (lime di metallo, forbici, mazze da golf, ecc.), esplosivi, sostanze infiammabili, velenose, tossiche e infettive. Inoltre, presso il banco check-in è disponibile la lista degli oggetti non ammessi a bordo».

NON USARE DOCUMENTI FALSI

Potrebbe sembrare scontato, ma è del 24 marzo 2016 la notizia di un uomo fermato dai Carabinieri mentre tentava di imbarcarsi con un documento falso. Si tratta di un pregiudicato di Ostia che aveva apposto la sua fotografia su un documento rubato.

SVUOTA LE TASCHE

Prima di arrivare ai controlli assicurati di non avere nulla in tasca, come monetine, accendini o cellulare. Lascia tutto nella vaschetta da passare ai raggi X, comprese scarpe, cintura, cappotto ed eventuali oggetti metallici.

aeroporto