Giovanna Lanzavecchia, la ragazza italiana fermata ad Istanbul per propaganda pro-Pkk sul web

di Redazione | 21/03/2016

Giovanna Lanzavecchia

Fare propaganda pro-Pkk sui social network. Sarebbe questo il motivo per il quale una giovane cittadina italiana, Giovanna Lanzavecchia, milanese di 24 anni, è stata fermata sabato sera dalla polizia turca in un internet café di Istanbul. La giovane è sccusata di aver pubblicato sul web materiale di propaganda a favore del Pkk curdo, formazione considerata da Ankara un’organizzazione terroristica, comprese le immagini di combattenti armati. A confermarlo all’Ansa sono state fonti consolari.

 

 

GIOVANNA LANZAVECCHIA E LE FOTO DEI COMBATTENTI ARMATI SUI SOCIAL

Giovanna Lanzavecchia si trova ora in un centro di detenzione per stranieri di Istanbul, in attesa di espulsione. Come riporta l’Ansa, la ragazza italiana era arrivata in Turchia da pochi giorni e alloggiava in un albergo nel quartiere Sultanahmet. Il caso viene ora seguito dalle autorità consolari italiane. Secondo media turchi vicini ad ambienti governativi, la ragazza è accusata anche di aver pubblicato foto di combattenti armati del Pkk.

(Immagine di copertina da: Facebook / archivio Ansa)