Alberico Lemme: «Berlusconi mi ha chiesto una sola cosa: Con questa dieta si tromba?»

di Giordano Giusti | 21/03/2016

Albrico Lemme

Alberico Lemme è il nuovo guru della dieta. Un nuovo Pierre Dukan, un nuova guida per il variegato mondo di chi sogna di perdere anche pochi chili. Dimenticate tutto ciò che sapete in materia, la bibbia del dietologo dei vip dice che: le calorie non contano, l’olio e il burro fanno dimagrire, frutta e verdura fanno ingrassare, a colazione addio latte e spazio a un bel piatto di spaghetti olio e peperoncino. Discusso, criticato, invidiato, Alberico Lemme va dritto per la sua strada e porta come esempi positivi pazienti – che chiama cadetti – del calibro di Silvio Berlusconi e Flavio Briatore. Oggi a Libero, intervistato da Alessandro Milan, racconta la sua filosofia alimentare che teorizza lo schifo per i ciccioni, l’inferiorità della donna e i menu per soli gay (!).

LEGGI ANCHE > Flavio Briatore: «Ma quale lifting, ho perso 16 chili!»

L’approccio di Alberico Lemme è tutt’altro che convenzionale:

«Quando uno viene da me lo fotografo, proietto la sua immagine e gli dico: “Che ciccione, mi fai schifo”. […] Qualcuno ha provato a picchiarmi, altri se ne sono andati dandomi del maleducato, dello stronzo. “Ma si guardi lei” mi urlano. […] Devo scuoterli. Agli uomini grassi dico: “Ma come fai a trombare? Manco scendi a vedertelo”»

Lo schema tipo è quanto di più lontano dall’idea comune di dieta. Per perdere un chilo in due giorni si prescrive:

«A colazione spaghetti olio e peperoncino, una frittata con noci e cipolle a pranzo e un coniglio, anche intero se vuole, a cena. Tutto rigorosamente senza sale»

Poi ecco le bordate al sesso femminile:

«Molte donne dicono: “Io ho seguito tutto alla lettera ma ho perso solo tre chili”. Ma si sa, la donna è falsa e bugiarda. […] Le donne sono esseri inferiori. […] Non lo dico in senso spregiativo. Ma hanno il cervello emotivo. […] La donna non applica e non conosce il pensiero logico»

E dopo la dieta per soli omosessuali – «Io li chiamo i così-così. Non sanno neanche loro se sono maschi o femmine» – arriva il retroscena della dieta somministrata a Silvio Berlusconi. La vera croccantezza di oggi:

«Sono andato ad Arcore, l’ho guardato: “Presidente, come fa a cuccare combinato così?”. […] Mi ha chiesto una sola cosa: “Dottore, ma con questa dieta si tromba?”. Io: “Molto meglio”»

Photocredit copertina @alinomilan