George Martin
|

George Martin è morto e tutti pensano a quello di Game of Thrones

George Martin è morto. L’uomo, 90 anni, è stato il primo produttore dei Beatles tanto da essere conosciuto come il “Quinto Beatle”. Il suo decesso ha commosso il mondo della musica ma non solo, visto che molti erano convinti che fosse deceduto un suo quasi omonimo, il “padre” di Game of Thrones George RR Martin.

ADDIO A GEORGE MARTIN. E VIA DI PANICO TRA I FAN DI GAME OF THRONES

 

Quindi è morto George Martin e non George RR Martin. Sospiro di sollievo per i fans di “Game of Thrones”, tristezza e lutto per gli altri. O meglio. All’inizio erano spaventati anche i primi ma quando hanno scoperto che George Martin non era il loro George RR Martin hanno reagito come se fosse deceduto un personaggio di Serie B. Tutta colpa, o merito, della vicinanza al deceduto. George RR Martin sarà in grado di finire il suo ultimo lavoro della saga de “Il Trono di Spade”.

GEORGE MARTIN, LA STORIA DEL QUINTO BEATLE

 

George Martin invece è il manager che da responsabile Parlophone, all’epoca casa discografica sotto il controllo di Emi specializzata in musica Jazz, fu il primo a credere nel quartetto di Liverpool, un uomo definito da Paul McCartney “Il vero quinto Beatle”, il padre dei successi discografici del gruppo. Fece firmare al gruppo il loro primo contratto discografico nel febbraio del 1962 e pubblicò il loro primo singolo Love Me Do / P.S. I Love You, fu lui a decidere di accelerare ” Please Please Me” e di mettere i violini in “Yesterday”.

GEORGE MARTIN, IL “SOLLIEVO” DEI FANS DI GEORGE RR MARTIN SU FACEBOOK

 

Su Twitter però sono molti coloro che tirano un sospiro di sollievo perché spaventati dalla morte di George RR Martin. No, è “solo” George Martin.