Anno bisestile 2016
|

Anno bisestile 2016: il doodle di Google per il 29 febbraio

Anno bisestile 2016: Google festeggia il 29 febbraio con un doodle che a noi suona quasi primaverile, ma che in realtà suggerisce il modo anglosassone di riferirsi al 29 febbraio, che viene appunto chiamato “Leap Day” il giorno “del salto”.

ANNO BISESTILE 2016: 29 FEBBRAIO

Il 2016 è un anno bisestile, ovvero ha un giorno in  più, il 29 febbraio appunto. Negli anni non bisestili il 29 febbraio non esiste sul calendario e dal 28 febbraio si passa direttamente al 1 marzo. Ecco perché Google ha scelto di disegnare questo doodle con un leprotto, simbolo del 29 febbraio, che si conquista il proprio posto tra i compagni 28 febbraio e 1 marzo, profondamente addormentati.

ANNO BISESTILE 2016: PERCHÈ

Poiché il 2016 è un anno bisestile, quest’anno durerà un giorno in più, 366 giorni invece di 365. Il giorno in più, collocato per convenzione a febbraio, il mese più corto dell’anno, serve per pareggiare il calendario con le stagioni astronomiche: se non ci fosse le stagioni accumulerebbero ogni quattro anni un giorno di ritardo. Inserendo un giorno in più, invece, si ottiene una durata media dell’anno di 365,25 giorni (365 giorni e 6 ore), andando a “pareggiare” i conti. L’anno bisestile è coinvolto anche nella spiegazione dell’equinozio di Primavera: infatti la sua esistenza impedisce la deriva delle stagioni e degli equinozi.

ANNO BISESTILE 2016: OGNI QUATTRO ANNI

L’anno bisestile occorre ogni quattro anni, un intercalare costante che si ripete secondo una regola ben precisa stabilita dal calendario gregoriano – quello attualmente in uso nella maggior parte del mondo – che prevede che: «Un anno è bisestile se il suo numero è divisibile per 4, con l’eccezione degli anni secolari (quelli divisibili per 100) che non sono divisibili per 400». Chi nasce il 29 febbraio potrà quindi festeggiare il proprio compleanno nel giorno “giusto” soltanto ogni quattro anni. Solitamente, chi nasce il 29 febbraio festeggia il proprio compleanno – negli anni non bisestili – il 28 febbraio.

ANNO BISESTILE 2016: QUANDO IL PROSSIMO?

Stante questa regola, appena spiegata, è facile desumere che il prossimo anno bisestile arriverà solamente tra quattro anni, quindi nel 2020 avremo un altro anno bisestile e un altro 29 febbraio. Nello stesso modo era stato il 2012 un anno bisestile, anzi l’ultimo bisestile prima del 2016.

ANNO BISESTILE 2016  SFORTUNA?

Ci sono molte credenze legate a fatto che gli anni bisestili – come l’anno bisestile 2016 -portino sfortuna o siano forieri di eventi funesti: si tratta di credenze vecchie di millenni, risalenti addirittura agli antichi romani che avevano dedicato ai morti il mese di febbraio. Sempre secondo la tradizione popolare, negli anni bisestili si sarebbero verificati eventi naturali terrificanti, come carestie, epidemie e terremoti, tanto da meritarsi l’eloquente etichetta di «Anno bisesto anno funesto».

(Photocredit copertina: Google Doodle)