Loriana Dichiara è stata ritrovata morta nella sua auto

di Redazione | 22/02/2016

loriana dichiara

E’ stata ritrovata morta nella sua auto Loriana Dichiara, l’Avvocatessa di Montegiorgio (Fermo) scomparsa da casa il 15 febbraio scorso. L’auto era nel parcheggio di una casa di cura a Loreto. La donna si sarebbe suicidata ingerendo un potente sonnifero sciolto nell’acqua. La professionista, che aveva 56 anni, ha lasciato anche un biglietto in cui spiega le ragioni del gesto.

LORIANA DICHIARA, IL RITROVAMENTO

L’auto, una Fiat ‘Punto’ color marrone, era nel parcheggio della casa di riposo ‘Pia Casa Hermas’, in via Marconi, un luogo scelto dalla donna probabilmente perche’ abbastanza appartato. Accanto al corpo, che era raggomitolato in posizione fetale sul sedile posteriore, e’ stata trovata una bottiglia d’acqua in cui l’Avvocatessa avrebbe sciolto il sonnifero. In un biglietto, Loriana Dichiara avrebbe scritto di non voler essere piu’ curata (secondo indiscrezioni soffriva di crisi epilettiche e di depressione). Avrebbe dato anche il consenso alla donazione degli organi. Il biglietto si conclude con un semplice saluto: “ciao”. Sul posto i carabinieri di Osimo, diretti dal capitano Raffaele Conforti.

LORIANA DICHIARA, LA SCOMPARSA

Loriana Dichiara, 56 anni, si era allontanata da casa a Montegiorgio (Fermo) domenica scorsa, anche se era attesa a pranzo da alcuni parenti, senza più dare notizie di se’. Il suo telefonino è stato ritrovato nella buca delle lettere dell’ufficio postale di Civitanova Alta, dove vive la sorella di Loriana, mentre una telecamera di sorveglianza avrebbe ripreso l’Avvocatessa (ma non ci sono conferme ufficiali in proposito) mentre preleva 50 euro dal bancomat della Bcc di Civitanova Alta. Altre voci, nel riserbo più totale degli investigatori, parlano di un secondo filmato che mostrerebbe la donna insieme ad un’altra persona, sempre a Civitanova, ma l’unica certezza e’ che da lunedì mattina, quando era scattata la denuncia di scomparsa, le ricerche non avevano fatto passi avanti. Fino alla triste conclusione di oggi.