delfino morto
|

I turisti che uccidono un delfino tenendolo fuori dall’acqua per fare i selfie

Un delfino morto per colpa dei selfie. Si è molto parlato del turismo macabro dei selfie, ma quello che è accaduto in Argentina per opera di alcuni turisti – come denunciato dalla fondazione Fodanzione per la fauna selvatica argentina collegata al WWF – è un terribile salto di qualità. Della storia si è occupato anche El Pais, e sicuramente farà il giro del web.

IL DELFINO SPIAGGIATO A SANTA TERESITA

I fatti sono accaduti alla spiaggia di Santa Teresita, in provincia di Buenos Aires. Qui alcuni turisti si sono imbattuti in un delfino spiaggiato, della specie Pontoporia blainvillei. Invece di ributtarlo in acqua per salvarlo, come si dovrebbe fare in questi casi, i turisti hanno iniziato a farsi le foto con il povero animale, nel frattempo agonizzante. L’incidente è diventato abbastanza famoso in Argentina, tanto che – appunto – è stato denunciato dalla Fondanzione per la fauna selvatica, che ha rilasciato un comunicato sul tema.

Recientemente se difundieron fotos tomadas en Santa Teresita, provincia de Buenos Aires, donde se ve a un grupo de personas sosteniendo franciscanas fuera del agua en dos oportunidades. Al menos uno de esos animales murió. Por eso, la ocasión sirve para informar a la población sobre la necesidad urgente de devolver a estos delfines al mar ante el encuentro con uno en la orilla. Es fundamental que las personas ayuden al rescate de estos animales, porque cada franciscana cuenta.

Nel comunicato l’associazione, riferendosi ai fatti della spiaggia di Santa Teresita, ha ricordato a tutti l’importanza di aiutare questi animali a ritornare in mare, se se ne incontrano di spiaggiati. Fatelo.

Immagine di repertorio