Serge Aurier sospeso dal Paris Saint Germain: in un video su Periscope dava del “frocio” al suo allenatore

di Redazione | 15/02/2016

Serge Aurier frocio Laurent Blanc video

Serge Aurier sospeso dal Paris Saint Germain per un video su Periscope in cui insulta il proprio allenatore, Laurent Blanc, dandogli del “fiotte”, del “frocetto” che “lo succhia a Ibra”. Il terzino, in forze alla nazionale ivoriana oltre che alla squadra parigina, non prenderà parte all’incontro con il Chelsea di mercoledì.

SERGE AURIER: IL VIDEO

Nel video, in cui Aurier compare insieme a un amico, si vede il calciatore mentre fuma il narghilè e spara a zero suo suoi compagni di squadra ma sopratutto sul suo allenatore, Laurent Blanc, a cui dà del “finocchio” rispondendo alla domanda di uno dei suoi follower.

SERGE AURIER SOSPESO DAL PARIS SAINT GERMAIN

Il video ha fatto immediatamente il giro del web, suscitando le reazioni non solo della dirigenza della squadra, ma anche da parte dello stesso terzino 23enne. Scrive Francesco Saverio Intorcia su Repubblica:

Il video dura 45 minuti, Aurier ne ha inizialmente messo in dubbio l’autenticità, parlando di un filmato vecchio e manipolato. Ma le persone con cui parla fanno riferimenti a Juve-Napoli, a San Valentino, a Psg-Olympique di una settimana fa. In un secondo momento, tramite il suo entourage, ha spiegato di aver sottovalutato il peso di quanto stava accadendo. In serata è comparso su un video del club per fare pubblica ammenda: «Ho fatto una grande cazzata, chiedo scusa al club, ai compagni, ai tifosi, che sono le persone più importanti, e in particolare chiedo scusa all’allenatore, che posso solo ringraziare per quanto fatto per me. Lui mi ha voluto qui, gli devo molto e mi dispiace sinceramente. Accetto tutte le sanzioni che il club mi darà, ho fatto un errore e sono imperdonabile. Sono pronto a sopportare tutte le conseguenze ».
Il Psg ha preso posizione con una nota durissima contro le «parole gravi e inaccettabili» di Aurier, esprimendo solidarietà a Blanc e a chiunque si sia sentito offeso. Il presidente Nasser Al-Khelaïfi ha aggiunto: «Ho preso io la decisione di sospendere Aurier. Il Psg è una istituzione molto forte e nessuno può toccarla. Non lascerò che nessuno metta in difficoltà il club o ci distolga dai nostri obiettivi, a partire dalla gara con il Chelsea, una data cruciale per noi».

(Photocredit copertina: Periscope/YouTube)