Ignazio Marino rinviato a giudizio per diffamazione contro il Movimento 5 stelle

di Redazione | 09/02/2016

Ignazio Marino rinvio a giudizio

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma ha rinviato a giudizio l’ex sindaco di Roma Ignazio Marino perché «ha accostato il nome del Movimento 5 stelle alla mafia». A dane notizia, nel corso di una conferenza stampa alla Camera, è stata la deputata Roberta Lombardi. «Da oggi in poi – ha aggiunto la parlamentare M5S – chiunque deve sapere che questo accade a chi lo fa. Siccome illustri colleghi come il senatore Stefano Esposito e il presidente del Pd Matteo Orfini lo hanno fatto, vedremo se si avvarranno dell’immunità parlamentare quando il giudice disporrà il processo anche per loro».

LEGGI ANCHE: Elezioni Roma 2016, il ritorno di Ignazio Marino

IGNAZIO MARINO E IL RINVIO A GIUDIZIO, IL CASO ESPOSITO

Negli scorsi mesi il senatore Stefano Esposito criticò il Movimento sui social:

Il reggente del clan Spada, Roberto, è un fan di Alessandro Di Battista, come dimostra la foto che pubblico qui di seguito sapete chi sono gli unici a non aver espresso solidarietà, non a me e Orfini, ma alla giornalista di Repubblica Federica Angeli? Gli esponenti del M5S. Anzi i grillini si sono molto arrabbiati perché gli abbiamo fatto, sommessamente, notare che la loro linea per cacciare Marino è la stessa della mafia