La domanda fondamentale sul finale di Gravity

di Redazione | 08/02/2016

Dove atterra la nave spaziale a bordo della quale c’è Sandra Bullock alla fine di Gravity? È questa la domanda fondamentale e a tratti irrisolta del film che Canale 5 propone in onda stasera in tv a contendersi lo share con la fiction su Angelo Vassallo. Il kolossal fantascientifico con Sandra Bullock e George Clooney prevede alla fine della pellicola una capsula di salvataggio atterra in un imprecisato lago sulla superficie terrestre, nonostante le immagini mostrino il viaggio della navetta e consentano di arrivare, almeno a spanne, a definire il luogo dell’impatto.

LA DOMANDA FONDAMENTALE SUL FINALE DI GRAVITY

Così, su Internet sono in tanti a speculare, chiedersi, tentare di calcolare la traiettoria della navetta di Gravity: dove sarà atterrata?

 

 

Imdb ha qualche commento specifico.

La scena finale è filmata al Lago Powell, in Arizona, che è una riserva di acqua gigante sul fiume Colorado. Se questo specchio d’acqua fosse o non fosse effettivamente il Lago Powell nel film è poco noto; tuttavia, stando alla traiettoria dei detriti, sembra poco probabile perché si vede il Tiangong entrando nell’atmosfera sopra la costa orientale del Mar Caspio. Così sembra che Ryan Stone sia atterrata nel Centro Asia, ma siccome sentiamo chiaramente una stazione radio americana attraverso gli altoparlanti dello Shenzou è probabile che Alfonso Cuaròn abbia voluto lasciare ambiguità riguardo il posto esatto dell’atterraggio

I fan, che ne discutono sui forum pubblici, amano mescolare la geografia reale a quella immaginaria della pellicola; dalle immagini sembra chiaro che la navetta sia atterrata da qualche parte nei pressi del Mar Caspio o del lago d’Aral, per la precisione “nella zona della costa settentrionale”; vero è allo stesso modo che l’intera area è stata ricostruita completamente in computer grafica, compresa l’isola che viene completamente resa in CGI.

via GIPHY

LEGGI ANCHE: Gravity nelle foto della Nasa

Fra i fan, c’è chi ha accuratamente mappato tutti i luoghi visti nel film attraverso Google Earth.

C’è chi prova ad identificare con precisione il luogo dell’atterraggio, ovvero il lago Aydar in Uzbekistan, “probabilmente nel lato orientale dove si fa più piccolo”. D’altronde questo impegno certosino nella ricostruzione geografica dei luoghi del film è possibile perché la pellicola di Alfonso Cuarón è geograficamente e graficamente molto accurata, tanto da rendere possibile una mappatura precisa quasi al millimetro degli spostamenti della navetta.

TAG: Gravity