Juventus-Roma Presentazione
|

JUVENTUS-ROMA, Spalletti “deve” fare il miracolo

JUVENTUS-ROMA

Spalletti, a Torino, non ha mai vinto. Tre pareggi, quattordici sconfitte. Ma ci crede, e tanto, e non ha avuto paura a dirlo: “se non si vince allo Stadium, addio scudetto”. Mentre i tifosi giallorossi, dopo il pareggio casalingo contro il fanalino di coda, vedono lontana anche la qualificazione alla Champions League, il profeta appena tornato fissa l’obiettivo molto più in alto. E rischia, nella partita più difficile, la difesa a tre, che dalla parte di Trigoria non vedono da almeno un decennio. Una rivoluzione per una squadra che da novembre 2015 a oggi ha vinto una sola partita, quella prenatalizia contro il Genoa all’Olimpico. Vuole abbattere il tabù, suo e della Roma, contro i tetracampeones. Per far sì che Pallotta, magari, sul mercato gli faccia un paio di regali: dal difensore a El Shaarawy – “l’ho già sentito”-, passando per le cessioni di Gervinho e Castàn.

Juventus-Roma presentazione

JUVENTUS-ROMA PROBABILI FORMAZIONI

E allora Massimiliano Allegri, che vuole il quinto scudetto, sempre più vicino, e tagliare fuori dalla lotta per i primi posti la Roma fin da ora, ha deciso di schierare le migliori bocche di fuoco e forzare anche il recupero di Barzagli, per non sottovalutare una squadra forte ma in crisi.

Così ecco Buffon in porta, la solita muraglia nel reparto arretrato formata da Bargli, Bonucci e Chiellini, Lichtsteiner, goleador di Coppa Italia, ed Evra saranno sulle fasce a far da guardia e propulsione al terzetto di mediani formato da Khedira, Marchisio e Pogba. Davanti il colosso Mario Mandzukic e la Joya Paulo Dybala al centro, in questa settimana, dell’intrigo Zamparini-Mascardi (l’Alta Corte di Manchester ha imposto una multa di 15 milioni di euro al primo, relativi all’acquisto dall’Instituto Cordoba dell’argentino, nel 2012, con Palermo e Pencil Hill allora associati e ora contro).

A tre, come detto, anche la Roma: Rudiger e Manolas faranno posto, come regista difensivo, a Daniele De Rossi, per far sì che Szczesny cominci a raccogliere nella propria porta meno palloni. A centrocampo Digne e Florenzi sulle fasce, con Pjanic e Vainqueur a inventare e faticare. L’altra grande novità è lì davanti: con Salah, a fare il Perrotta, ci sarà Nainggolan. Rifinitori e non più ali (ecco il perché del Gervinho tenuto fuori, oltre ai malanni fisici) per lasciare a Edin Dzeko lo spazio giusto per sbloccarsi e tornare il bomber di un tempo. D’altronde il gol più bello e la prestazione migliore la fece proprio nella partita d’andata contro i bianconeri, sovrastando Chiellini.

JUVENTUS-ROMA DIRETTA STREAMING

Il posticipo serale della 21^ giornata potrete vederlo sia su Sky che su Mediaset Premium. Se sceglierete la prima ipotesi dovrete sintonizzarvi su Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 HD, se sceglierete la seconda, Premium Sport HD. In caso non abbiate una tv a portata di mano, niente paura, basta un device in cui collegarsi alle applicazioni Sky Go! o Premium Play.
Senza neanche questa possibilità vi rimane lo streaming di RadioRai che seguirà la partita minuto per minuto con una radiocronaca a due voci oppure sintonizzarla nella vostra auto. Quando tutto mancherà, però, rimarrà l’opzione che vi consigliamo più caldamente.

JUVENTUS-ROMA DIRETTA LIVE

E sì, parliamo della diretta testuale di Giornalettismo: video, foto, highlights, commenti social, approfondimenti e ovviamente la descrizione del match e delle sue fasi salienti. E alla fine voti, tabellino e il fotoracconto dei 90 minuti.