ATALANTA-INTER 1-1: Reja dà una lezione di calcio a Mancini, Handanovic è un extraterrestre

di Boris Sollazzo | 16/01/2016

Inter-Sassuolo

Atalanta-Inter 1-1 Commento fine partita: l’Inter continua ad essere brutta e pericolosa. Gioca male, l’Atalanta la schiaccia, eppure rischia di portarla a casa. Dall’altra parte Reja cambia modulo, ha una squadra di ragazzini terribili (Dramé, Conti, De Roon e Monachello) e fa luccicare gli occhi. Meritava la vittoria l’Atalanta, ma i quattro punti in quattro partite preoccupano il Mancio.

GUARDA QUI: LA PARATA DI SAMIR HANDANOVIC SU CIGARINI, PAZZESCA!

GUARDA QUI: IL VIDEO DEI GOL E GLI HIGHLIGHTS DI ATALANTA-INTER

IL FOTORACCONTO DI ATALANTA-INTER 1-1:

ATALANTA-INTER, TABELLINO E PAGELLE:

Atalanta-Inter 1-1

MARCATORI: autorete di Murillo (I) al 17′, autorete di Toloi (A) al 25′ p.t.;
ATALANTA (3-5-1-1): Sportiello 6; Masiello 7, Toloi 6, Cherubin 6,5; Conti 7 (dal 29′ s.t. Bellini 6), Cigarini 7,5, De Roon 7, Kurtic 6,5 (dal 38′ s.t. Migliaccio), Dramé 7,5; Monachello 5,5, Gomez 7,5 (dal 40′ s.t. Diamanti). (Bassi, Radunovic, Bellini, D’Alessandro, Brivio, Ranieri, Raimondi, Estigarribia, Denis). All. Reja
INTER (4-3-3): Handanovic 9; D’Ambrosio 5,5, Miranda 6,5, Murillo 3, Telles 5,5 (dal 25′ s.t. Biabiany 5.5); Guarin 5 (dal 13′ s.t. Perisic 6), Medel 5,5, Brozovic 5,5; Ljajic 6,5, Icardi 5, Jovetic 6 (dal 40′ s.t. Palacio 5,5). (Carrizo, Ranocchia, Juan Jesus, Montoya, Nagatomo, Santon, Gnoukouri, Kondogbia, Manaj). All. Mancini
ARBITRO: Rizzoli di Bologna 6,5
NOTE: ammoniti Toloi (A), Jovetic (I), Gomez A. (A), Guarin (I), Monachello (A), Brozovic (I), D’Ambrosio (I), Biabiany (I), Cigarini (A) per gioco scorretto

94′- La partita è finita! Quattro punti nelle ultime quattro partite per l’Inter, ma meritava l’Atalanta!

92′- Fallo ingenuo di Cigarini su Ljajc, dettato dall’agonismo. Giallo per lui e punizione che provoca un angolo.

90′- Che si è mangiato Palacio (appena entrato al posto di Jovetic)! Era solo davanti al portiere, ma manca il momento dello stop e si defila troppo: tenta il cross per Icardi, angolo. Quattro minuti di recupero.

89′- Che Atalanta. Sembrava sulle gambe, ha ricominciato a correre. Partita eroica degli orobici.

87′- Negli ultimi minuti, anche grazie a un Cigarini che sta facendo da centromediano metodista, di lotta e di governo, l’Atalanta riesce a soffrire di meno e a essere pericolosa.

84′- Commovente il Papu Gomez che si avvicina a Reja e gli dice, comprensibilmente, che non ce la fa più. E allora fuori lui, tra applausi scroscianti, dentro Diamanti, acquisto di questa settimana.

83′- Incredibile. Ancora palla meravigliosa del Papu Gomez per Monachello, che invece di andarci di testa, a porta praticamente vuota, sul secondo palo, ci va di esterno. Fuori, era solo da spingere dentro.

81′- Nell’unico rovesciamento di fronte dell’Atalanta negli ultimi minuti, magia del Papu Gomez e Biabiany gli entra malissimo. Fallo ed ennesimo giallo. Fuori Kurtic, ottimo, dentro Migliaccio, bravissimo di testa peraltro.

79′- Bella conclusione di Ljajc ma in barriera devia Masiello, bravissimo in questa partita. Angolo, Atalanta alle corde, ormai gli orobici spazzano e i ragazzi di Mancini vanno all’assalto.

78′- Jovetic fa di tutto, i bergamaschi non sanno come fermarlo. Ora fallo su di lui al limite dell’area.

75′- Ottima mossa quella di Biabiany. Mancini ha cambiato l’inerzia della partita con questo inserimento e ora l’Atalanta, che meriterebbe di stare 3-1, rischia la sconfitta: i padroni di casa sono esausti e ora disorientati dalla nuova massa del mister della seconda in classifica.

73′- Ancora cambi: l’ottimo Andrea Conti, esausto, lascia il posto all’esperto Bellini. Poco prima Telles ha lasciato spazio a Jonathan Biabiany.

71′- Contropiede di Icardi e Jovetic che però perdono il tempo della giocata giusta.

69′- Ora l’Inter prova ad abbassare il baricentro per poi fiondarsi in contropiede. Ma l’Atalanta per ora non le dà fiato.

66′- Perisic, entrato al posto di Guarin, inventa un bel passaggio per Icardi, che in area orobica prova l’eurogol alla Van Basten. Palla fuori.

65′- L’Inter è in piena confusione, sbaglia appoggi e nel frattempo l’Atalanta con Gomez sulla sinistra a fare il bello e cattivo tempo.

63′- Icardi di testa da solo, su gran cross di Ljajc, palla fuori! Poteva esserci la beffa per l’Atalanta.

61′– D’Ambrosio abbatte uno scatenato Gomez, autore del cross su cui Cigarini ha sfiorato il gol. Punizione dal limite sprecata, ma giallo anche per il laterale difensivo dell’Inter.

60′- Forcing dell’Atalanta, Inter in grande difficoltà.

58′- QUESTA VALE UN GOL! INCREDIBILE! CIGARINI MEZZA ROVESCIATA POTENTISSIMA E BELLISSIMA DA UN METRO, MA CHE FA HANDANOVIC! LA PARA! CON LE GAMBE! PAZZESCO! CIGARINI NON CREDE AI SUOI OCCHI!

54′- Primo errore del numero uno interista. Rinvio sbagliato, Brozovic in difficoltà, la tocca di mano. Giallo per lui, punizione pericolosa per l’Atalanta che però la tira alta.

52′- Handanovic è un mostro, forse anche più bravo di Neuer. Angolo, Toloi sul primo palo gira alla grande. Lo sloveno, sole in faccia, ha un riflesso disumano e toglie la palla da sotto la traversa. Pazzesco, terzo miracolo, almeno.

49′- Intervento duro, in copertura, di Monachello su Telles. Il giovane atalantino che arriva scoordinato e in ritardo chiede subito scusa, ma Rizzoli non gli risparmia il sesto giallo della partita.

48′- Palla a Monachello in area, difficilissima, prova il tiro al volo, svirgola. Ma il pubblico applaude il coraggio. Subito dopo grandissima giocata, con controllo a seguire, di Conti, ma ancora più bravo Telles a fermarlo senza far fallo.

46′- Partita ricominciata, l’Atalanta appare combattiva come nel primo tempo. Reja è contento dell’approccio alla seconda frazione: il 3-5-1-1, modulo nuovo per i bergamaschi, sta funzionando alla grande.

16.04- Giocatori dell’Atalanta già in campo, ancora nel tunnel degli spogliatoi l’Inter, se la prende comoda.

Guarda qui! ATALANTA-INTER 1-1, GLI AUTOGOL DI MURILLO E TOLOI – VIDEO

45’+1′- L’Atalanta meritava di più ma è sfortunata, l’Inter non c’è in campo se non con folate di Jovetic ma trova il pareggio. Il primo tempo si chiude con un miracolo di Handanovic e due corner per i padroni di casa. Che bella partita per gli uomini di Reja!

45′- Un minuto di recupero.

44′- Che parata pazzesca di Handanovic! Palla di Cigarini meravigliosa, bravissimo Monachello a girare alla Vialli o alla Higuain. Bomba sotto la traversa, poteva pararla solo un extraterrestre.

42′- L’Atalanta frusta la partita, l’Inter tenta di accarezzarla e far male quando non te l’aspetti. E sale il nervosismo, con Guarin che prima fa un fallo ingenuo e poi stupidamente si prende la palla, dopo il fischio di Rizzoli. Giallo anche per lui.

39′- Inter letale. L’Atalanta vicina al gol, ma Handanovic blocca e sbroglia. Di mano rilancia l’azione che in pochissimi secondi fa arrivare il pallone a Jovetic a ridosso dell’area avversaria. E solo un fallaccio di Papu Gomez evita il peggio: quarto giallo, affibbiato al centrocampista avanzato orobico.

36′- Jovetic si accentra, Icardi è libero, ma lui prova un tiro a giro alla Del Piero. Maurito e Mancio si arrabbiano, ma l’esecuzione era buona, sia pur alta.

34′- Dopo D’Ambrosio e Toloi, giallo per Jovetic che abbatte Dramé, che voleva arrivare in porta, dalla sua, da solo. Che gara questo ragazzo.

31′- Bergamaschi straordinari ma poco efficaci sotto porta. Ancora splendida azione, cross del Papu Gomez, Monachello prova la girata: palla sul fondo.

29′- Andrea Conti è ovunque. E ora si fa abbattere da Brozovic, per cui Reja chiede inutilmente il giallo.

27′- L’Inter come sempre ottiene più di quello che merita. Gli uomini di Reja però non si demoralizzano e cercano subito il nuovo vantaggio, che bella Atalanta!

24′- PAREGGIO INTER! BRAVO IL TRIDENTE INTERISTA A SCAMBIARSI LA PALLA, CHE ARRIVA A JOVETIC, DA ICARDI, SULLA DESTRA CHE METTE BENE IN MEZZO PER LJAJC, FORTE E TESO. TOLOI NEL PANICO NON VEDE SULL’ACCORRENTE ADEM IL GIOVANE COMPAGNO CONTI (IL MIGLIORE FINORA) E TENTA IL RINVIO DISPERATO. NE ESCE UN PIATTO FORTISSIMO CHE PRENDE LA TRAVERSA INTERNA, METTE FUORIGIOCO SPORTIELLO, E DA’ IL PAREGGIO AGLI OSPITI. 1-1!

23′– Ci prova l’Inter, ma solo con iniziative individuali di Brozovic e Ljajc.

22′- Atalanta vicina al raddoppio. Prima fucilata di Gomez, murata dalla difesa, poi De Roon con un rasoterra che fa la barba al palo.

21′- Incredibile Murillo. Nell’area piccola cerca il dribbling a Monachello d’esterno. Il giovane dell’under 21 è solo davanti ad Handanovic che para come un portiere di hockey. Un miracolo.

20′- Roberto Mancini furioso con Jeison Murillo, autore di vari errori, non solo del goffissimo autogol. E ha del clamoroso la decisione di far scaldare il partente Ranocchia, essendo il colombiano, finora, uno dei migliori centrali di difesa di questo campionato.

17′- INCREDIBILE! DRAME’ SEMINA IL PANICO IN AREA INTERISTA CON DUE OTTIMI DRIBBLING, CROSSA BASSO PER MONACHELLO IN FUORIGIOCO. MA ECCO LA FOLLIA DI MURILLO: IN SCIVOLATA, LA BUTTA DENTRO. SE L’AVESSE LASCIATA ANDARE SAREBBE STATO OFFSIDE! 1-0!

15′- Brozovic prova la botta da 25 metri. Bel tiro, potente e di poco fuori, ma Sportiello sembrava avere tutto sotto controllo.

14′- Ora la partita sembra avere ritmi più blandi dell’inizio all’arma bianca, ma il pressing di entrambe è molto alto.

11′– Ora l’Inter sembra più sicura e soprattutto ha registrato i meccanismi in difesa e a centrocampo. L’Atalanta soffre un po’ ma non rinuncia a costruire, soprattutto sull’asse Cigarini-De Roon-Papu Gomez.

8′- Buon contropiede interista, da Icardi a Jovetic, prima chiude Conti, poi Stevan crossa rasoterra e Toloi libera a fatica. Bella partita.

7′- Guarin in azione personale tira, Masiello devia, Sportiello si spaventa ma blocca. Primo respiro fuori dall’area degli ospiti.

5′- Atalanta incontenibile! Altra grande occasione, la terza in cinque minuti. Palla in area, Kurtic stoppa e gira, Murillo mura. Palla all’accorrente Dramé (lui e Conti stanno facendo quello che vogliono sulle fasce) che tira una bomba, paratona di Handanovic. Sulla respinta ancora Kurtic di testa, il portiere interista in controtempo, palla sul fondo di pochissimo.

4′- Ancora i padroni di casa! Punizione per fallo di D’Ambrosio, praticamente un corner corto. Palla in area, rinvio corto di testa di Miranda, Cigarini tira. Staffilata palla fuori e Toloi in scivolata non la tocca di un nulla.

2′- Subito pericolosa per l’Atalanta! Cigarini lancia sulla destra pescando in area libero Conti, che di piatto crossa verso la porta. A terra sia Gomez che il suo diretto avversario, Rizzoli dà il fallo in attacco.

1′- Con tre minuti di ritardo comincia Atalanta-Inter: quello di Mancini sembra un 4-3-1-2, più che un 4-3-3.

15.01- Un po’ di ritardo, la scelta del campo avviene solo ora.

14.44- Curiosa statistica: con Rizzoli l’Inter non ha mai vinto a Bergamo: due pareggi e una sconfitta per i nerazzurri milanesi. Ma Bergamo è invece un ricordo felice per Roberto Mancini: un eurogol di Recoba, nel settembre 2004, gli diede la prima vittoria da allenatore dell’Inter: 2-3.

14.30- Rivoluzione a centrocampo. Non ci saranno Estigarribia e Migliaccio, dati tra i titolari fino a ieri, pronti Andrea Conti, ennesimo frutto del vivaio orobico (e nei due anni precedenti a farsi le ossa a Perugia e Lanciano) e Kurtic. E la stellina dell’under 21 Monachello prende il posto di un asfittico German Denis.

14.26– Ecco gli undici che schiererà Roberto Mancini. Alla fine non c’è Brozovic, ma Guarin, prossimo al trasferimento in Cina o in Russia.