Nick Carter dei Backstreet Boys è stato arrestato

di Valentina Spotti | 14/01/2016

nick carter arrestato backstreet boys

Nick Carter dei Backstreet Boys è stato arrestato. L’ex biondino, membro di una delle boyband più famose dei tardi Anni ’90, è finito in manette a causa di una rissa provocata in un locale di Key West, un’isola al largo della Florida. Naturalmente, come accade sempre ogni volta che scattano le manette attorno a dei polsi vip, la foto segnaletica è diventata subito virale:

nick carter arrestato backstreet boys

NICK CARTER ARRESTATO

Secondo quando riporta il sito di gossip statunitense TMZ, che cita un testimone oculare, la polizia avrebbe preso in custodia Nick Carter fuori dall’Hog’s Breath Saloon, un bar piuttosto famoso di Key West. Carter sarebbe stato coinvolto in una rissa scoppiata all’interno del locale. C’è un dettaglio interessante: a quanto pare il verbale d’arresto condotto dai poliziotti vedrebbe scritto alla voce “professione” dell’arrestato: “Nessuna”. Strano, perché non risulta che i Backstreet Boys si siano sciolti, né che Nick possa considerarsi disoccupato a tutti gli effetti.

NICK CARTER E I BACKSTREET BOYS

Insieme ad Howard, Brian, A.J. e Kevin, Nick Carter formava i Backstreet Boys, boy band di Orlando, in Florida, che raggiunse uno straordinario successo globale verso la fine del millennio scorso. E il fatto che proprio Nick sia ora nei guai con la legge stride con il ricordo che molte ex-ragazzine hanno di lui: il ragazzo con i capelli alla Leonardo Di Caprio e il sorriso da cucciolo che si arrabattava nella coreografia con la sedia nel video di As Long As You Love Me