Chi è l’uomo fermato per l’omicidio di Ashley Olsen

di Redazione | 14/01/2016

ashley olsen sospettato

Ashley Olsen, ci sarebbe una svolta nelle indagini dopo il fermo, questa notte, di uomo accusato di omicidio aggravato. Secondo l’accusa l’uomo avrebbe avuto un rapporto sessuale con la ragazza nel suo appartamento, dove lei sarebbe poi morta soffocata da un cavo – ma questo non è stato ancora chiarito – per un gioco erotico finito male o per un raptus secondo le ultime ipotesi. Ma chi è l’uomo fermato per l’omicidio di Ashley Olsen? Ne parla La Nazione, quotidiano di Firenze, che lo definisce “un po’ buttafuori, un po’ pusher. “Meglio stare lontani da uno così”

UN PO’ PR per animare feste e atmosfere giuste, un po’ buttafuori, un po’ spacciatore di roba pesante che, a Firenze ‘è noto’, ne rifornisce tanti. Un tipo che vende quando per molti è finalmente l’ora d’andare a letto e non perché è terminato il turno di lavoro. Un uomo della notte. In posizione predominante per agganciare le ragazze. O almeno alcune ragazze. […] Qualche noia giudiziaria – nel suo ‘profilo’ anche molestie e avances eccessive con le donne, dicono – ma il suo ruolo borderline deve averlo salvato da incidenti di percorso più seri. Uno con cui è meglio evitare discussioni, tanto è robusto e con un soprannome da pugile.

Secondo il quotidiano fiorentino

Incontro avversato da un’amica di Ashley, sentita a verbale: ci fu una discussione tra le due ragazze– e la polizia si è fatta spiegare bene il motivo della litigata – poi questa ragazza ritenne la notte brava conclusa. Ashley invece dopo quel contatto telefonico era decisa a proseguirla con un incontro. Non proprio al buio, perché lei conosceva quell’uomo. Ma non un incontro sentimentale. Anzi con un accordo preciso, secondo l’ipotesi investigativa: coca a pagamento, cash. O in cambio di sesso.

Tuttavia gli inquirenti non hanno fatto sapere di aver trovato droga nell’appartamento. E il motivo della morte di Ashley è ancora un mistero