Ashley Olsen uccisa con un cavo Usb o una collanina. Tensione la sera in disco con le amiche

di Redazione | 12/01/2016

ashley olsen

Starebbe emergendo una pista precisa sulla morte di Ashley Olsen, la 35enne statunitense trovata strangolata nel suo appartamento nell’Oltrarno a Firenze. Gli investigatori stanno vagliando le telecamere di sorveglianza del centro storico, in particolare quelle vicino all’abitazione della giovane. In aiuto agli inquirenti anche i racconti di alcuni testimoni e residenti della zona, sentiti negli uffici della squadra mobile fiorentina. L’alibi del fidanzato appare riscontrato. La 35enne pare abbia incontrato il suo assassino dopo la nottata passata in un locale fino alle prime ore del mattino di venerdì scorso.

LEGGI ANCHE:

Ashley Olsen, strangolata a Firenze: regge l’alibi del fidanzato

ASHLEY E LA “TENSIONE CON LE AMICHE”

La notte tra giovedì e venerdì scorsi, quando la ragazza era al locale Montecarlà di Firenze, “c’era un po’ di movimento, di tensione…” tra lei e le sue amiche. A dirlo è una delle addette del locale dove la 35enne americana sarebbe stata vista viva per l’ultima volta. “Succede tra ragazze…”, ha commentato la dipendente intervistata dalla Tgr della Rai Toscana. La donna ha anche aggiunto che Ashley e le sue amiche sono arrivate molto tardi, forse verso le cinque del mattino, e di aver avuto l’impressione che la ragazza se ne sia andata insieme alle ragazze. Ashley nel locale non ha bevuto e la addetta ha sostenuto di non essere in grado di dire se lo avesse fatto prima di arrivare nel locale.

ASHLEY E IL RICORDO DEL FIDANZATO

Oggi Pomeriggio 5 ha trattato il caso fiorentino. Gli inquirenti hanno confermato che è stata strangolata non a mani nude, ma con un laccio, una corda, forse con un cavo usb. Non ci sono elementi che facciano pensare a una colluttazione, ma son stati trovati una sedia rotta e alcuni vetri sparsi. Il programma di Barbara d’Urso rilancia, inoltre, le parole del fidanzato della giovane, che ha trovato il corpo della ragazza: «Vedo sempre quel corpo nudo, in una posizione innaturale, chi l’ha ucciso ha violato il nostro amore, non mi perdono di essere stata lontana da lei, forse sarebbe ancora viva», ha commentato il ragazzo.