Quarto, inchiesta su infiltrazioni della camorra: i carabinieri a casa del sindaco Capuozzo

di Redazione | 11/01/2016

Rosa Capuozzo Roberto FIco

Mentre il sindaco 5 Stelle di Quarto Rosa Capuozzo viene travolto dalle polemiche per le presunte infiltrazioni camorristiche nell’amministrazione, prosegue il lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine. Stamattina al Municipio sono arrivati i carabinieri per acquisire documenti nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte infiltrazioni. A quanto si apprende i militari stanno eseguendo su mandato della Procura di Napoli un decreto di perquisizione finalizzato al sequestro. Il decreto è stato adottato dal pm della Dda di Napoli Henry John Woodcock e dai procuratori aggiunti Filippo Beatrice e Giuseppe Borrelli. L’inchiesta, coordinata da Woodcock, vede iscritti nel registro degli indagati l’ex consigliere del Movimento 5 Stelle Giovanni De Robbio, l’imprenditore considerato vicino al clan Polverino Alfonso Cesarano e altre due persone; al centro appalti pubblici.

I carabinieri stanno eseguendo perquisizioni nell’abitazione del sindaco, che – secondo quanto si apprende – non è indagata. Dall’inchiesta – stando a quanto trapela – non emerge alcuna compromissione del primo cittadino con la camorra. Ma le indagini si stanno concentrando sulle presunte pressioni subìte da Capuozzo a opera del consigliere comunale De Robbio.

Ieri sera Capuozzo ha respinto l’invito dei vertici del Movimento ad abbandonare la sua carica. Ma, a quanto pare, dopo la riunione di giunta e maggioranza conclusasi questa notte (dopo l’invito del Movimento 5 Stelle a dimettersi) sta valutando se lasciare la poltrona di sindaco o provare a proseguire l’esperienza amministrativa. La decisione dovrebbe arrivare nell’arco della giornata.

 

ULTIME DA GIORNALETTISMO:
Perché qualcuno ha pensato che la morte di David Bowie fosse una bufala
Quarto, Rosa Capuozzo chiama Fico e Di Maio: «Li aspetto qui per dire no alla camorra» / VIDEO
Quarto, la base si schiera con il sindaco: «Niente dimissioni, non ha ceduto ad alcun ricatto» / VIDEO

 

(Foto di copertina: Cesare Abbate / Ansa)