|

Cannabis, niente più carcere per chi la coltiva. Forse

Trasfromazione in illecito amministrativo della coltivazione non autorizzata di piante da cui ricavare sostanze stupefacenti. Ovvero: niente più carcere fino ad un anno per chi coltiva una pianta di cannabis, e in alternativa una sazione tra i 5 mila e i 30mila euro. È quanto prevedono i decreti legislativi di attuazione della delega per la trasformazione in illecito amministrativo di una lunga lista di reati minori.

 

LEGGI ANCHE: Perché qualcuno ha pensato che la morte di David Bowie fosse una bufala

 

CANNABIS, IL GOVERNO VUOLE UNA SANZIONE PER CHI LA COLTIVA

Sul punto si è espressa favorevolmente la Commissione Giustizia della Camera, presieduta dalla deputata Pd Donatella Ferranti. Scrive oggi Silvia Barocci sul Messaggero:

È questo un punto su cui Ncd l’aveva spuntata lo scorso novembre, quando dopo il primo esame a Palazzo Chigi di due decreti legislativi di attuazione della delega per la trasformazione in illecito amministrativo di un lungo elenco di reati minori, il ministro della Giustizia Orlando si era fermato su tre reati: l’immigrazione clandestina, la coltivazione della cannabis e il disturbo della quiete pubblica. Lasciando però aperta una «finestra di riflessione per il Parlamento», aveva detto. Nel frattempo la Commissione Giustizia della Camera, presieduta da Donatella Ferranti (Pd), si è espressa ritenendo «opportuno procedere alla depenalizzazione dei reati di immigrazione clandestina e di coltivazione di piante proibite sul territorio nazionale, secondo quanto previsto dalla legge delega, in considerazione del principio secondo cui la sanzione penale deve essere considerata dall’ordinamento come una extrema ratio». Parere recepito da Orlando, per entrambi i reati, nella bozza di decreto già messo a punto dal dicastero di via Arenula e che arriverà in Cdm il prossimo 15 gennaio. Ulteriori rinvii non sono ipotizzabili, perché la delega al governo, contenuta nel disegno di legge sulla messa alla prova, scade il prossimo 17 gennaio.

(Immagine di copertina da archivio Ansa: Credit: Randall Benton / TNS via ZUMA Wire)

TAG: Cannabis