aggressioni capodanno colonia
|

Il vademecum choc in arabo e in tedesco per le aggressioni sessuali a Capodanno

Aggressioni Capodanno Colonia

la polizia tedesca ha arrestato due giovani, provenienti da Marocco e Tunisia, sospettati di aver compiuto molestie sessuali e furti durante la notte dell’ultimo anno a Colonia. Nel materiale requisito è stato trovato anche un vademecum per le molestie sessuali.

AGGRESSIONI CAPODANNO COLONIA VADEMUCUM

Nelle ultime ore ci sono state diverse novità nelle indagini delle forze dell’ordine in merito alle aggressioni di Capodanno della città di Colonia. I sospettati di cui sono state fornite generalità, non diffuse finora dalla stampa, sono 31: 18 di loro sono richiedenti asilo. Nove sono algerini, otto marocchini, quattro siriani, più un iracheno, un serbo, un americano e due tedeschi. Le denunce delle donne che hanno subito violenze fisiche o sessuali sono invece cresciute a circa 200. I due giovani che sono stati arrestati, di origine africana, hanno 16 e 23 anni. Secondo la TV pubblica WDR nei cellulari sequestrati dalla polizia ci sono video in cui si vedrebbero le aggressioni alle donne. Ancora più impressionante è il bigliettino, scritto in arabo e in tedesco, che rappresenta una sorta di vademucum per la molestia sessuale.

aggressioni capodanno colonia

 

Le parole o le frasi scritte sono “grossi seni”, “ti voglio sXXpare”, “XXXopare”, tra l’altro redatto in maniera errata, visto che fare sesso si dice, in modo volgare, ficken e non fucken. Ci sono poi altre espressioni a sfondo sessuale come “ti voglio baciare”, “sto scherzando con Lei”, più altre espressioni tedesche. Secondo WDR a Colonia si sarebbero ritrovati migranti ospitati in diversi centri asilo del Nordreno-Vestfalia, tra cui gli stranieri alloggiati a Duisburg. Solo due dei sospettati sono stati finora arrestati, anche se questo numero potrebbe crescere nelle prossime ore.