capodanno rai
|

Capodanno Rai, l’accusa al dirigente: «Ha anticipato apposta per fare audience»

Metà gennaio si avvicina eppure i fatti di Capodanno ancora fanno discutere in Rai, dove si cerca di venire a capo del mistero del primo dell’anno: perché il conto alla rovescia per il Capodanno è stato anticipato di quasi un minuto?

CAPODANNO RAI, COSA STA SUCCEDENDO

Il Messaggero torna sui fatti di Capodanno raccontando cosa succede in Rai

Il Capodanno “precoce” potrebbe costare caro a un capostruttura di RaiUno al quale tre giorni fa l’Ufficio del personale ha inviato una contestazione disciplinare. È quanto filtra dai corridoi di viale Mazzini da dove era già partita un’altra missiva, sempre dello stesso tono, al tecnico che si sarebbe lasciato fuggire l’sms con bestemmia apparso tra i sottotitoli allo scoccare del nuovo anno.

Le indagini continuano a tutto campo

Il tappo dello spumante fatto saltare nelle case degli italiani in anticipo di quasi un minuto per strappare audience alla concorrenza. Da che era solo un’ipotesi, è diventato il capo d’accusa che sta prendendo corpo. […] Il destinatario della contestazione avrà ora cinque giorni di tempo per presentare le sue controdeduzioni. Idem il tecnico che, complice un difetto del software, avrebbe omesso il controllo dell’sms blasfemo. Uno dei 150 mila messaggini inviati quella sera.

Il tecnico della “bestemmia” è quello messo meglio:

La posizione del tecnico è meno delicata. Il software incaricato di filtrare gli Sms potrebbe non aver funzionato. L’unica certezza è l’autore dell’sms sacrilego, un tarantino 22enne innervosito per la piega noiosa che stava prendendo il suo solitario cenone di San Silvestro e – così ha scritto su Facebook – per la reazione del suo cane spaventato dai botti di fine anno. Non è detto quindi che alla fine a rimetterci sarà solo un «povero tecnico», o «l’ultima ruota del carro»

Nei confronti del quale la rete si è già schierata con una petizione per salvarlo.