porno
|

Proietta un film hot sul maxischermo del casinò, arrestato

Un uomo ha proiettato un film porno sullo schermo gigante della facciata dell’hotel Metropol di Portorose, in Slovenia. Ci è riuscito manomettendo il sistema informatico della società Ledtech, che è responsabile della pubblicità. Lo spettacolo è andato avanti per almeno mezz’ora in cui una folla di curiosi si è radunata davanti al casinò per assistere alle performance della pornostar La Toya.

LE INDAGINI

La polizia di Capodistria e quella di Kranj è già risalita al colpevole. Si tratta di un uomo di 31 anni di cui non sono note le generalità ma che secondo gli agenti deterrebbe migliaia di foto pedopornografiche. Le forze dell’ordine hanno sequestrato l’apparecchiatura utilizzata per l’attacco informatico e l’uomo dovrà rispondere anche di detenzione e pubblicazione di materiale pedopornografico. Ora rischia fino a due anni per l’hackeraggio e fino ad otto mesi per il secondo capo d’accusa.