Cenone di Capodanno
|

Cenone di Capodanno, addio crisi: gli italiani ora spendono di più

Gli italiani spenderanno per il cenone di Capodanno più dello scorso anno. È quanto emerge da alcune ricerche pubblicate oggi. Secondo un’indagine realizzata da Swg e Confesercenti la spesa totale per la cena del 31 dicembre raggiungerà stavolta i 2,5 miliardi di euro, in crescita di 140 milioni rispetto al 2014. Il dato, dunque, segnala che con la ripresa economica è tornata «la voglia di spendere per il cenone di San Silvestro» e «riprende quota, pur timidamente, la vacanza in viaggio tra Italia ed estero». Secondo l’indagine coloro che si muoveranno nel nostro Paese passano dal 5 all’8%. Quelli che andranno all’estero saliranno dal 2 al 3%.

Segnala un aumento della spesa per il cenone di Capodanno anche un’indagine di Coldiretti ed Ixè. Secondo questa ricerca gli italiano tagliano sui divertimenti ma aumentano la spesa per la tavola, alla quale per Capodanno dovrebbero essere destinati in media 95 euro a famiglia, circa il 25% in più dello scorso anno. Secondo l’indagine di Coldiretti ed Ixè, insomma, gli italiani quest’anno preferiscono avere una buona cena piuttosto che uscire nelle piazze, o andare al cinema, a teatro, ai concerti o nelle discoteche.

 

LEGGI ANCHE: Apple si arrende al Fisco e paga 318 milioni di tasse

 

Più nel dettaglio, è il 31% degli italiani ad aver tagliato la spesa per i divertimenti di fine anno. Quasi due italiani su tre, il 63%, consumeranno a casa il cenone di fine anno, divisi tra chi preferisce organizzare nella propria abitazione (il 39%) e chi è stato invitato da amici o parenti (il 32%). Il 9% degli italiani invece sceglie di mangiare fuori al ristorante, il 3% preferisce l’agriturismo, dove cresce la presenza di giovani che trascorrono la notte più lunga dell’anno nella tranquillità delle campagne. Dopo spumante e panettone, secondo Coldiretti ed Ixè, sul podio dei prodotti irrinunciabili delle feste di fine anno salgono il cotechino o lo zampone, gustati a tavola da più di due italiani su tre (il 67%), spesso in accoppiata con le lenticchie (80%).

(Foto di copertina: ANSA / FRANCO SILVI)