bruxelles attentati capodanno
|

Belgio, pianificavano attentati Isis a Capodanno: arrestati

Operazione antiterrorismo in Belgio. Due persone sono state arrestate con l’accusa di pianificare un attentato nei giorni di Capodanno a Bruxelles. Insieme a loro sono state fermate in varie località anche altre persone, poi rimesse in libertà dopo essere state interrogate. La polizia, a quantoo si apprende, ha anche preso in custodia divise militari e materiale di propaganda dello Stato Islamico, ma non armi né esplosivi.

BELGIO, PIANIFICAVANO ATTENTATI DI CAPODANNO: ARRESTATI

La tv belga RTBF ha definito l’operazione «rilevante e seria». «I due individui in arresto sono accusati di partecipazione ad un gruppo terrorista e di tentato attentato. Uno dei due è sospettato di essere il dirigente e il reclutatore di una cellula terrorista». Il gruppo, secondo le notizie a disposizione, voleva «commettere attentati in Belgio prendendo di mira più luoghi emblematici di Bruxelles, durante le feste di fine anno». Il livello di sicurezza nei commissariati del Belgio è stato elevato da livello 2 a livello 3. Tra i possibili obiettivi anche il quartier generale della polizia nei pressi della Grand Place, nella capitale. Le informazioni sugli attesti e sull’attività degli arrestati sono limitale al minimo «per non compromettere le indagini», ha spiegato una nota delle forze dell’ordine.

L’allerta, dunque, resta alta. Pochi giorni fa in Belgio il governo ha prolungato per un altro mese l’operazione che prevede l’impiego dei militari a guardia di siti sensibili. Complessivamente sono 700 gli uomini impiegati in strada. Ma potrebbe salire a 1.250 se il livello d’allerta dovesse essere elevato a 4.