Checco Zalone a L’Arena di Giletti: «Speravo gli venisse una colite…»

di Redazione | 28/12/2015

Checco Zalone

Prosegue il tour televisivo di Checco Zalone per promuovere il suo Quo vado, al cinema dal 1° gennaio. Dopo aver fatto tappa a Che tempo che fa ospite di Fabio Fazio e aver intrattenuto il pubblico di Rai 3 imitando Massimo Gramellini, il comico pugliese alias Luca Medici ha fatto visita a Massimo Giletti nel corso de L’Arena di Rai 1.

Checco Zalone
Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

LEGGI ANCHE Quo Vado: recensione, cast, foto, trailer

Giletti mette subito le mani avanti – «È sempre difficile intervistarti, sei uno di quelli pronto ad autodistruggere tutto» – poi passa alla captatio: «Sei uno dei grandi fenomeni del tempo moderno». Checco coglie subito l’occasione per rispondere a tono e prendersi subito la scena: «Grazie ma fammi parlare pure a me…C’è un’ansia pazzesca per il film, io stanotte non ho chiuso occhio, ti ho pensato tantissimo e pregavo il Signore che ti venisse una colite ma niente». L’intervista si fa via via più seria. «Con il personaggio di Checco c’è una sorta di fusione: è una maschera e allo stesso tempo una parte di me. Le critiche? A volte sono una molla, certe volte sei spronato a far vedere che non è come dicono alcuni». Su Quo Vado, suo quarto film dopo i successi di Cado dalle nubi, Che bella giornata e Sole a catinelle e diretto ancora una volta da Gennaro Nunziante, dice: «Quest’anno c’è una forma diversa di promozione, una gag che non rientra nel film. Molte mamme mi contestano le parolacce perché ci sono i bambini al cinema, così abbiamo cercato di ridurle al massimo. L’ho visto e mi son detto: possibile che sono io?». Qui il video integrale dell’intervista pubblicata da Dagospia.