Spoltore: il Comune cerca chi ha perso 50 euro in piazza Di Marzio

di Maghdi Abo Abia | 22/12/2015

50 euro

Siete per caso passati da Spoltore, in provincia di Pescara, nelle ultime ore? Avete perso 50 euro in piazza Di Marzio? Il comune del centro abruzzese sta cercando proprio voi per restituirvi il denaro. Merito di un cittadino solerte che ha trovato la banconota consegnandola alle autorità cittadine invece di usarla per pagarsi uno sfizio.

50 euro
ANSA/EPA/BORIS ROESSLER

50 EURO SMARRITI A SPOLTORE, PARLA IL SINDACO: «UN MECCANISMO PREVISTO DALLA LEGGE»

Luciano Di Lorito, sindaco della località abruzzese, ha ricordato che il solerte cittadino non ha fatto altro che rispettare la legge: «è un atto dovuto. Il codice civile prevede che chi ritrova un oggetto o un valore smarrito, se non è nelle condizioni di restituirlo al proprietario, debba consegnarlo al Sindaco del luogo in cui l’ha ritrovato, presso gli Uffici di Polizia Municipale o dell’Economato». Il ritrovamento e la consegna attivano automaticamente l’iter previsto dal legislatore in questi casi: «Il Comune è tenuto a rendere nota la consegna mediante pubblicazione nella sezione Albo Pretorio per la durata di 14 giorni. Trascorso un anno dall’ultimo giorno della pubblicazione, se il proprietario non si è presentato a recuperare quanto smarrito, l’oggetto, il valore o il suo prezzo vengono restituiti a chi l’ha rinvenuto».

 

LEGGI ANCHE: Il sindaco che spende solo 44 euro di cene l’anno. E non ha la Visa

 

50 EURO SMARRITI A SPOLTORE: IL PROPRIETARIO DEVE DIMOSTRARE CHE LA BANCONOTA SIA EFFETTIVAMENTE SUA

Quindi se tra un anno nessuno si presenterà per reclamare il denaro, i 50 euro finiranno di diritto nelle tasche di chi li ha trovati. Certo, il proprietario che reclamerà il bene dovrà anche dimostrare che quei soldi siano effettivamente suoi. Impresa non semplice, visto che stiamo parlando di 50 euro: «la Polizia locale -conclude Di Lorito- fa sapere che per provare di essere il proprietario di quei 50 euro, non occorre di certo imparare a memoria il codice della banconota. Bastano altre piccole dimostrazioni». Non è dato quindi sapere se la banconota abbia dei segni particolari. Nel caso vi consigliamo di non recarvi a Spoltore millantando di essere possessori di una banconota non vostra. Potreste finire come Boe Szyslak, barista de “I Simpson”, impegnato nel reclamo vano di una banconota da 1000 euro.