|

I regali, il cenone e poi la dieta. E magari un viaggio «al caldo». Il Natale visto da Google

In cima alla lista delle cose da fare per Natale ci sono soprattutto i regali da acquistare (destinati prima ai fidanzati e poi alle mamme) e la preparazione di pranzi e cene (che nella maggior parte dei casi saranno a base di pesce). Chi prova ad organizzare un viaggio lo fa sognando un posto al caldo. Mentre quelli che già pensano al dopo-25 dicembre valutano invece la possibilità di mettersi a dieta. Non sono questi gli stereotipi che accompagnano ogni anno la festività più attesa ma quanto emerge da un’analisi un po’ bizzarra delle pagine del più diffuso motore di ricerca al mondo.

 

natale ricerche google cosa

LEGGI ANCHE: Mercatini di Natale: ecco i più belli d’Europa

 

NATALE SU GOOGLE, REGALI AGLI AMANTI E POI ALLA MAMMA

Grazie ai suggerimenti automatici di Google, con una navigazione rigorosamente «in incognito»,  spuntano in maniera fedele le abitudini e i desideri natalizi di chi utilizza la Rete. La priorità degli utenti sembra essere quella di «regalare», seguita a ruota dal «cucinare» e dal dubbio del «cosa fare». Emergono domande, e talvolta anche le relative risposte. Google rivela che quei regali da comprare sono innanzitutto per gli amanti. Il «regalo di Natale» è «per lui», per il «fidanzato». Ma in molti chiedono «cosa regalare a Natale alla mia ragazza». E gli altri? Ci sono anche loro, ma in ordine sparso. Se il papà è un po’ indietro nella classifica un piazzamento migliore viene conquistato dal dono «per la mamma», che nelle ricerche segue da vicino il regalo per il fidanzato. Va bene, ma cosa comprare? Google ci fornisce un’indicazione anche su questo. Nei suggerimenti su cosa «comprare a Natale» spunta la Playstation 4, segno che le console per videogiochi rappresentano la principale richiesta dei più giovani.

 

natale ricerche google viaggio

 

NATALE SU GOOGLE, PARIGI META ESTERA PREFERITA

Tecnologia a parte – dicevamo – si googla anche di cucina. La «cena a Natale» è «a base di pesce», proprio come il «pranzo a Natale». Qualcuno vorrebbe però abbandonare le tradizioni italiani. Per il cenone della vigilia si cerca infatti «Bari», «Napoli», «Milano», «Roma». Ma poi spunta «Parigi». Una meta romantica. Ideale per le coppie. Che non è però destinazione preferita per un viaggio. Gli utenti di Google sognano di andare «al mare» o «al caldo». E chiedono molte informazioni. Alla voce «Natale 2015» il suggerimento «offerte viaggi» anticipa i «regali» e i «film».

 

natale ricerche google dopo natale

 

NATALE SU GOOGLE, DOPO IL 25 LA DIETA

Non mancano certamente gli interrogativi. Anche quelli sono tradizione. Cliccando «Perché a Natale…» comincia la scoperta delle domande frequenti. «Perché si fanno i regali?», «Perché si fa l’albero?», Perché si fanno gli auguri?», «Perché si mangia il panettone?», si chiedono i navigatori italiani. Gli stessi che si domandano anche di quanti chili saranno ingrassati dopo le abbuffate. «Dieta» è infatti il primo suggerimento alla voce «dopo Natale». Ma oltre alla forma fisica un pensiero fisso sembra essere anche il portafoglio. Google ricorda anche che dopo il 25 dicembre «i prezzi scendono». Già, ci saranno i saldi. Per ora però, meglio pensare ad altro. A Natale come cuminare «l’agnello», «il tacchino» e «il cappone»?

 

natale ricerche google come cucinare

(Foto di copertina: ANSA / ALESSANDRO DI MEO)