branco lupi bufala
|

La bufala sul branco di lupi guidato da deboli e malati

L’avrete senz’altro letta sui social. Si tratta della storiella, commovente, dei tre lupi che stanchi e malati guidano il branco tra la neve.

I primi 3 lupi sono quelli deboli e malati. Loro danno il ritmo alla camminata di tutto il branco. Se fosse stato il contrario, loro sarebbero rimasti ultimi e sarebbero morti. In caso di attacco loro sono i primi sacrificati. Questi creano il percorso nella neve, per far risparmiare energia a quelli che stanno dietro di loro. Sono seguiti da 5 lupi forti che formano l’avanguardia, invece, al centro si trova la ricchezza del branco – 11 lupe. Successivamente gli altri 5 lupi formano la retroguardia. L’ultimo, quasi isolato dal branco, è il leader. Lui deve vedere bene tutto il gruppo per poterlo controllare, dirigere, coordinare e dare i comandi necessari.

Peccato che sia una bufala. O meglio la storia c’è ma racconta un branco differente. Bufale un tanto al chilo ricostruisce tutta la disinformazione fino al post originale, ben differente da quello riportato sui social:

Da nessuna parte si parla di lupi malati, qualcuno del Parco nazionale Rumeno per i bisonti se l’è inventata e l’ha postata sulla loro pagina Facebook. Linkando appunto il Guardian, che a sua volta citava la BBC. Gli admin del parco rumeno forse s’intendono più di bisonti che di lupi, e hanno scelto di raccontare quella versione. Senza però alcuna attinenza con quanto riportato alla fonte

LEGGI ANCHE:

La Top 10 delle 10 bufale più squallide del 2015

Ecco la storia originale…

Un branco di 25 lupi caccia i bisonti al circolo polare artico nel nord del Canada. In pieno inverno nel Wood Buffalo National Park con temperature intorno ai meno 40 gradi centigradi. Il branco di lupi, guidati dalla femmina alfa, viaggio in fila indiana nella neve alta per risparmiare energia. La dimensione del branco è un segno di quanto sia ricca la loro riserva di prede durante l’inverno, quando i bisonti sono più limitati (negli spostamenti) a causa della scarsa alimentazione e della neve alta. I branchi di lupi in questo Parco Nazionale sono gli unici lupi al mondo specializzati nella caccia ai bisonti – 10 volte le loro dimensioni. Sono cresciuti fino ad essere i più grandi e potenti lupi sulla terra.

Ben differente dai lupi malati e impavidi raccontati sui social. No?

(in copertina foto RAYMOND ROIG/AFP/Getty Images)