«A casa di Sandra e Raimondo Vianello ci sono i fantasmi»

di Redazione | 21/12/2015

Sandra e Raimondo Vianello

Nella casa che per decenni è stata la casa di tantissimi italiani ora si aggirerebbero i fantasmi. Sandra e Raimondo non ci sono più – scomparsi nel 2010 a distanza di poco più di cinque mesi l’uno dall’altra, lui il 15 aprile, lei il 21 settembre – eppure stando a quanto racconta John Mark Magsino, il 24enne figlio dei due domestici filippini che la coppia più famosa della tv italiana adottò, alcuni fenomeni inspiegabili li riporterebbero a prendere possesso delle loro stanze, dei loro corridoi. Casa Vianello – la più longeva sitcom Mediaset andata in onda ininterrottamente dal 1988 al 2007 –  ora è un giallo.

LEGGI ANCHE Federica Lepanto shock: «Da bambina ho subito una violenza»

Mistero Magazine ha intervistato il nipote acquisito che ha raccontato di fenomeni tutt’altro che consueti:

Sono cominciati subito dopo la scomparsa di zio Raimondo, e sono andati avanti alcuni mesi, fino a quando è mancata zia Sandra. Per esempio mi ricordo che all’improvviso si accendevano i due televisori di casa, in salotto e in sala da pranzo, per sintonizzarsi su un canale che noi non vedevamo mai, il 13. Così come, nel bagno dello zio Raimondo, cominciava a scorrere l’acqua della doccia, come se qualcuno avesse azionato la manopola. Spesso, poi, abbiamo visto una serie di ombre aggirarsi per casa: è successo a me, ma anche a mia cugina che era venuta a trovarci. Cinque mesi dopo, quando è scomparsa zia Sandra, questi fenomeni sono cessati

Photocredit copertina ANSA/FERRARO