Vincenzo Amendola
|

Carpineti: donna picchia per anni marito e figlia, allontanata da casa

Una donna, alcolizzata, ha picchiato per anni il marito e la figlia minorenne in un’escalation di violenza e paura interrotta dopo la denuncia dell’uomo ai carabinieri di Carpineti, esasperato per una situazione non più sostenibile. La donna, 47 anni, residente in un comune dell’appennino reggiano, è stata denunciata per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Il giudice ha deciso per lei l’allontanamento da casa a una distanza minima di 500 metri dai propri congiunti.

Donna picchia marito
ANSA

LEGGI ANCHE: La donna che avvisa i carabinieri di voler uccidere il marito infedele

DONNA PICCHIA MARITO, ACQUA BOLLENTE ALL’UOMO, CINGHIATE E TESTATE AL MURO PER LA FIGLIA

Secondo il racconto ripreso dalla Gazzetta di Reggio la quarantasettenne dipendeva dall’alcol e il peggio arrivava dopo che aveva bevuto. Per anni il marito aveva cercato di contenere la situazione evitando una denuncia per salvaguardare il nucleo familiare. La preoccupazione per la figlia l’ha spinto a reagire. La ragazza era arrivata a dormire con un coltello sotto il cuscino per paura della madre. La donna distruggeva il mobilio di casa e offendeva figlia e marito. Una volta la quarantasettenne ha buttato acqua bollente addosso all’uomo e in un altro caso gli ha lanciato un bicchiere in fronte. La figlia invece veniva presa a schiaffi e cinghiate e una volta è stata presa per i capelli picchiando la sua testa contro il muro.