riccione anziani
|

Il comune di Riccione paga i pensionati per controllare i cantieri

Umarells a controllo dei cantieri di Riccione. Il Comune, per la precisione il settore Lavori pubblici, ha stretto una convenzione con la riminese Cooperativa unitaria sociale pensionati srl, per avere vigilantes nei cantieri al fine di verificare o meno la presenza dei dipendenti sul posto.

LEGGI ANCHE: A Natale un nonno italiano non si finge morto: gli basta molto meno – VIDEO

Del curioso caso ne parla il Resto del Carlino:

La convenzione firmata si riferisce a una attività in particolare: «Alla vigilanza e ai controlli legati alla sabbia per i ripascimenti», così è scritto nella determina del dirigente. Abbiamo chiesto cosa significasse, visto che il prezzo pagato alla Cooperativa di pensionati è molto più di un riconoscimento simbolico. Per l’attività svolta nel 2015, sono stati spesi 11mila euro.

A quanto ci è stato riferito, «vigilanza e controlli» si riferiscono agli scavi nelle zone vicine alla costa. Facciamo un esempio: se ci sono cantieri che prevedono lo scavo di quantità importanti di materiale sabbioso, il pensionato ha il compito di verificare quanti camion escono dal cantiere e quanti ne arrivano nella zona di stoccaggio, riportando le quantità. Deve impedire che la preziosa sabbia dorata di Riccione venga smarrita o sprecata in altri modi. Svolto il proprio compito, il materiale verrà poi riutilizzato per il ripascimento dell’arenile. La convenzione comunale con la Cooperativa è in vigore da tempo, dicono in municipio. Anni fa, quando l’edilizia galoppava e si realizzavano nuovi hotel e i parcheggi interrati sul lungomare, i pensionati avevano il loro bel da fare.

(in copertina foto d’archivio Martina Cristofani/Ansa CD)

TAG: Riccione