Migranti: morti sei bimbi morti sulla costa turca

di Redazione | 17/12/2015

migranti

Ennesima strage di migranti a largo delle coste turche dove hanno perso la vita anche sei bambini.
Riporta Repubblica:

Hanno tutti un’età compresa tra i 2 e i 6 anni i sei bambini trovati al largo delle coste turche, morti in due diversi naufragi. I corpi dei primi due, di nazionalità irachena, sono stati rinvenuti, con i giubbotti salvagente ancora addosso, da alcuni pescatori nei pressi di Cesme, provincia di Smirne.

LEGGI ANCHE: I migranti e lo spirito del Natale in Germania

Il gommone su cui viaggiavano si era rovesciato nella notte. Al largo di Bodrum sono stati trovati invece i corpi di altri 4 bimbi, che viaggiavano su un barcone inabissatosi nelle ore precedenti. I guardacoste turchi, nel frattempo, riuscivano a salvare 58 persone, tra i quali c’erano altri 22 bambini. Alla vigilia del summit di Bruxelles tra Turchia e Paesi Ue sulla gestione dell’emergenza migranti, il conto dei morti in mare continua a salire. Secondo l’Unicef i bambini-migranti annegati nel 2015 sono circa 200. L’incontro nella capitale belga sarà per l’Ue l’occasione per fare il punto con Ankara, che riceverà 3 miliardi di euro da Bruxelles per la gestione di circa 2,5 milioni di profughi e aspetta di conoscere il numero di rifugiati ai quali l’Unione è disposta a concedere il visto d’ingresso il prossimo anno. Gestione che presenta molte ambiguità, come ha rilevato un rapporto di Amnesty International, in cui si legge che da settembre la Turchia ha fermato e trasferito centinaia di rifugiati in centri di detenzione, dove sono stati spesso maltrattati e talvolta costretti a tornare nei Paesi di provenienza.

(in copertina ANSA/OLIVER KILLIG/dpa)

TAG: migranti