barbara d'urso
|

L’incredibile truffa di Natale per rubare ai vecchietti: «Arriva Barbara D’Urso!»

«Andate in Comune a ritirare le luminarie: in città sta arrivando Barbara D’Urso e dobbiamo fare bella la città!» È l’incredibile truffa che è circolata tra i cittadini di San Costanzo, comune poco meno di cinquemila anime in provincia di Pesaro – Urbino. Dietro alla notizia, all’apparenza un invito ad abbellire la città in vista dell’arrivo della “signora della tv”, si celava però un tentativo di raggiro: malintenzionati utilizzavano infatti questa scusa per tenere sotto controllo i movimenti dei residenti, in particolar modo gli anziani, e tentare il “colpo” nelle abitazioni.

luminarie barbara d'urso truffa
ANSA / MATTEO BAZZI

«ARRIVA BARBARA D’URSO, VENITE A PRENDERE LE LUMINARIE!» –

A denunciare la truffa e a mettere in guardia i cittadini ci ha pensato il sindaco di San Costanzo, Margherita Pedinelli, come spiega Corriere Adriatico:

È lo stesso sindaco Margherita Pedinelli a lanciare l’allarme sui social: “Attenti alle telefonate sospette che invitano a passare in Comune per ritirare le luminarie in vista di prossimi servizi televisivi. Se ricevete strane telefonate a nome della segreteria del sindaco sappiate che si tratta di una truffa e di malintenzionati che cercano di controllare le vostre abitudini ed i vostri spostamenti, in tale caso non esitate a segnalare i fatti a carabinieri e vigili urbani. Vi ringrazio per la collaborazione”.

Gli allarmi sul finto “avviso” dell’arrivo di Barbara D’Urso si sarebbe diffuso via Facebook:

“Stanno girando ladri e lestofanti – ha scritto una signora – che rubano anche in pieno giorno e svuotano i congelatori. Non solo, precedono la casa con telefonate fatte a nome della segreteria del sindaco con invito a recarsi in comune per ritirare delle luminarie. Dicono che bisogna addobbare tutte le vie perché Canale 5 e Barbara D’Urso faranno un servizio su San Costanzo. La persona al telefono è una donna con forte accento meridionale”.

Sul fatto, ora, indagano i carabinieri e la Polizia Municipale.

(Photocredit copertina: ANSA)